Sport, dalla Regione finanziamenti per 95 squadre siciliane

Sono novantacinque le squadre siciliane che otterranno le risorse stanziate dalla Regione a favore delle società sportive dell'Isola

Sono novantacinque le squadre siciliane che otterranno le risorse stanziate dalla Regione a favore delle società sportive dell'Isola. Dopo molti anni, infatti, è stata rifinanziata la legge regionale 31/84 che destina contributi ai club professionistici, semi-professionistici e dilettantistici, partecipanti ai campionati nazionali di serie A e B riconosciuti dal Coni e dal Cip, il Comitato italiano paraolimpico.

Il Fondo speciale riservato al potenziamento delle attività sportive darà una boccata di ossigeno per le trasferte delle squadre impegnate nelle varie competizioni. La graduatoria sarà pubblicata domani (lunedì 24 dicembre) sul sito web dell’assessorato regionale allo Sport, nella sezione del competente dipartimento. Il diciotto per cento dei finanziamenti (novantaduemila euro) è andato a trentaquattro squadre appartenenti al Cip. Gli altri 410mila euro, invece, sono stati suddivisi tra una sessantina di team. L’erogazione delle somme verrà effettuata entro due mesi dalla pubblicazione della graduatoria ufficiale ed è vincolata alla presentazione della rendicontazione delle spese sostenute. “Mens sana - evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci - in corpore sano, dicevano gli antichi latini. Abbiamo il dovere di promuovere la pratica sportiva, non è un'opzione. Per questo è stata rifinanziata la norma, anche se le risorse non sono moltissime.

La mancanza di sponsor privati in Sicilia si sente più che nelle altre regioni e a pagarne le conseguenze sono i piccoli club. In questo modo puntiamo anche contribuire alla crescita e al potenziamento delle attività in tutte le fasce di età, per favorire stili di vita sani. Lo sport é una palestra di vita, anche se lo si fa in maniera amatoriale, perché insegna il valore delle gerarchie, del gioco di squadra, del rispetto per l'altro. È uno strumento prezioso di formazione fisica e morale e i nostri giovani hanno bisogno di questo perché a loro affidiamo le sorti di questa terra". Proprio con questo obiettivo, la Regione ha istituito e celebrato anche, qualche mese fa a Catania, la prima edizione della 'Giornata siciliana dell'atleta’.

Un momento di festa durante il quale sono stati premiati oltre duecento atleti isolani che si sono distinti, nel 2017, in 43 discipline sia in competizioni locali che internazionali. L’assessore regionale allo Sport Sandro Pappalardo esprime soddisfazione per il risultato "raggiunto dopo anni di mancate promesse dovute alla totale assenza di stanziamenti di bilancio. Il nuovo provvedimento - aggiunge - potrà essere migliorato, a partire dal prossimo anno, con l’integrazione di adeguate risorse finanziarie. Le nuove regole, infatti, consentiranno una veloce e più trasparente erogazione dei contributi finalizzati a sostenere le onerose trasferte delle squadre siciliane. La stretta collaborazione del dipartimento regionale con il Comitato regionale del Coni e del Cip ha, quindi, dato i suoi frutti, soprattutto, se si considera che le attività di sport di vertice sono anche un fattore di prevenzione per la salute e di incidenza sull’economia, che genera un indotto anche in ambito turistico”.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • Estate: piante da giardino e da terrazzo resistenti al caldo

  • Piscine interrate: modelli e costi di costruzione

I più letti della settimana

  • Bufera dopo gli insulti dei neomelodici etnei a Falcone e Borsellino, la Rai apre istruttoria

  • Movida, trovato un allevamento di cani in un ristorante del centro

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

Torna su
CataniaToday è in caricamento