Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Aumentano i turisti in transito dall'aeroporto di Catania | Video

Crescita a doppia cifra per l’aeroporto di Catania nella settimana di Pasqua. Per la precisione, il periodo che va da giovedì 18 aprile a mercoledì 24 aprile vedrà in transito 220.362 passeggeri, tra arrivi e partenze, con una crescita percentuale di oltre il 12,75 per cento

 

Nello specifico, saranno 133.828 i passeggeri in arrivo o in partenza per destinazioni nazionali (+8,02 per centpo - l’anno precedente furono 123.891), e 86.534 da/per destinazioni internazionali (+21% - l’anno precedente furono 71.559).

Supera il 100 per cento la crescita dei passeggeri di provenienza extraeuropea, la cui percentuale si attesta al +114,5 per cento rispetto allo scorso anno, a dimostrazione dell’appeal dell’aeroporto di Catania in generale e dell’interesse verso la Sicilia. Le giornate più trafficate saranno il sabato e la domenica di Pasqua - 20 e 21 aprile - con circa 35 mila passeggeri in transito tra arrivi e partenze. Per l’intera settimana presa in considerazione, sono in programma 26 partenze per Malta, 22 per Londra, 18 per Parigi, 14 per Amsterdam, Monaco e Vienna, 13 per Francoforte e Berlino, 9 per Ginevra, 8 per Dusseldorf e Bucarest, 7 per Zurigo, Istanbul e Basilea. Volendo classificare gli arrivi e le partenze per nazione, il 20 per centodelle destinazioni sono tedesche, il 13 per cento francesi, il 10,32 per cento inglesi, l’8% maltese e il 5 per cento Romeno, Svizzero e Austriaco. Insieme, questi 7 Paesi, rappresentano il 66 per cento circa del mercato complessivo internazionale per nazioni.

Potrebbe Interessarti

  • Duplicavano chiavi per svaligiare case: il complice era un negoziante specializzato | Video

  • Salvini non si ferma in piazza Duomo: troppi contestatori

  • Incidente stradale in tangenziale, camion si ribalta: traffico in tilt | Video

  • Guasti e "bollette pazze", il presidente della Sidra fa chiarezza | Video

Torna su
CataniaToday è in caricamento