Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

La fabbrica della cera di Sant'Agata: come nascono le candele di Cosentino | Video

La cereria Cosentino è un punto di riferimento per chiunque voglia acquistare delle candele votive in Sicilia

 

Dal 1795 ad oggi, poco è cambiato nella produzione dei torcioni votivi dedicati a Sant'Agata, protrettrice della città di Catania. Tant'è che il macchinario attualmente in esercizio ha alle spalle 100 anni di onorato servizio. Il "padrone di casa", Giuseppe Leonardi, ci spiega come si realizzano queste piccole opere d'arte, che arrivano a pesare anche 120 chili. La "stazza" corrisponde, in ogni caso, ad una precisa simbologia scelta dal devoto che commissiona il cero. I chili possono, ad esempio, corrispondere ad una data particolare in cui è stata richiesta o ricevuta la grazia da Sant'Agata. Segreti noti solo a chi li realizza e a chi li porta in giro per la città durante la processione del 4 e 5 febbraio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CataniaToday è in caricamento