Actea - trionfo alle elezioni universitarie

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

E' stato definito 'strepitoso' il risultato ottenuto dall'associazione Actea in occasione delle ultime elezioni universitarie, volte al rinnovo della rappresentanza studentesca in seno agli organi collegiali dell'Ateneo di Catania.

Con circa 50 rappresentanti eletti nei diversi corsi di laurea delle varie facoltà dell'Ateneo, Actea ha consolidato la propria leadership all'interno dell'università. Ma il vero fiore all'occhiello dell'Actea è stato senza dubbio il risultato raccolto nelle elezioni agli organi collegiali: le 1700 preferenze raccolte al Senato Accademico (eletto Giovanni D'Amato davanti a Giuseppe Musumeci, entrambi Actea), le quasi 1450 al Consiglio di Amministrazione (eletto Santo Romeo) e le più di 1800 al CUS (eletto Francesco Suraniti) sono i più grandi motivi d'orgoglio per Mirko Ragusa e Carmelo Indelicato, tra i fondatori dell'Associazione. Il risultato elettorale dei giovani che si ritrovano vicini a Marco Consoli è completato dallo splendido risultato ottenuto da Diego Cimino dell'Associazione Archè, eletto al nucleo di valutazione.

I due fondatori hanno inoltre rivolto i propri ringraziamenti ai coordinatori universitari dell'associazione, Marco Leonardi e Giuseppe Cinquemani, complimentandosi anche con i candidati non eletti ma in grado di portare a casa ottimi risultati.

Infine, tramite il proprio profilo Facebook, il Presidente dell'Associazione Actea, Alberto Marini ha aggiunto: "ACTEA, prima Associazione di Catania. Un miracolo di impegno ed amicizia. Un gruppo stupendo senza precedenti nella storia dell'Ateneo catanese. A tutti i nostri, numerosissimi, eletti i miei migliori auguri di buon lavoro. A voi il dovere di rappresentare tutti gli studenti con serietà, passione e concretezza".

Torna su
CataniaToday è in caricamento