rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Arriva Bark, la nuova limited edition in casa Amara

Duemilaottocento bottiglie numerate per una versione da collezione di Amara, che prevede l'infusione per sei lunghi mesi della corteccia ottenuta dalle potature degli alberi di arancio in alcool ed erbe spontanee dell'Etna

Amaro Amara, l'iconico amaro siciliano realizzato da scorze di Arancia Rossa di Sicilia IGP, svela una nuova preziosa release: Amara Bark, una ristretta edizione limitata, diventata già un cult tra appassionati e intenditori. Amara Bark nasce dall’incontro tra la preziosa corteccia degli alberi di Arancia Rossa di Sicilia IGP e uno speciale infuso di erbe spontanee dell’Etna. Amara Bark è l'amaro che guarda alla sostenibilità ambientale e punta allo zero waste, riutilizzando il legno della potatura degli aranceti di famiglia, coltivati alle pendici del vulcano più grande d’Europa. Durante la potatura estiva degli aranci viene prelevata la corteccia dei rami più forti per ottenere un legno ricco di linfa e dal profumo intenso.

La corteccia di arancio è l’ingrediente distintivo di Amara Bark, un elemento vitale nel ciclo produttivo dell'albero che invece di essere smaltito, come tradizionalmente avviene, viene nobilitato nella produzione di un amaro unico nel duo genere.

La nuova limited edition vuole essere un gesto simbolico di restituzione alla terra e agli agrumeti della piana di Catania, in pieno stile Amara, da sempre attenta al rispetto della natura etnea. Amara Bark racchiude tutti i sentori e gli aromi della campagna agricola vulcanica, tra profumi e sapori perfettamente equilibrati che alternano le note calde del legno con la freschezza delle erbe spontanee dell’Etna. Un amaro dalla grande complessità eppure immediato, fortemente caratterizzato dai profumi della corteccia appena tagliata di albero d’arancia, così da conservare tutte le note vegetali e donare robustezza e rotondità al prodotto finale.

"Bark è un amaro che gioca a fare il whisky - afferma soddisfatto Edoardo Strano, fondatore e ideatore del brand Amara - volevamo un prodotto dal carattere fortemente distintivo, siamo sempre stati affascinati dai sentori del legno e dopo il riuscito esperimento del 2020 di Amara Caroni, dove protagonista era un invecchiamento di un anno in botti di Rum, abbiamo pensato che potesse essere interessante rendere il legno un vero e proprio elemento, invece che pensarlo solo come un metodo di invecchiamento. Questa intuizione ci ha dato l'opportunità di sperimentare, divertirci e dare vita ad un liquore davvero sorprendente e inaspettato."

In Amara Bark il legno da contenitore diventa contenuto. Da materiale in cui far riposare e invecchiare il liquore, il legno, o meglio la corteccia degli alberi di arancia rossa di Sicilia IGP, viene trasformato in un insolito elemento aromatico, che sprigiona sentori invernali di pane cotto in forno e memorie di passeggiate nei boschi e nelle campagne etnee. Amara Bark è prodotto lasciando riposare in infusione alcolica per sei mesi la corteccia di albero di arancia rossa di Sicilia IGP, erbe spontanee dell'Etna, a cui viene successivamente aggiunta acqua sorgiva che sgorga a 1200 metri sul vulcano e zucchero. Le prime attesissime duemilaottocento bottiglie numerate saranno immesse sul mercato dei canali specializzati tra novembre e dicembre del 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva Bark, la nuova limited edition in casa Amara

CataniaToday è in caricamento