Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

Cenere dell'Etna, Coldiretti: "Serve monitoraggio continua per la verifica dei danni subiti"

L'associazione di categoria, alla luce delle eruzioni riprese da circa una settimana dopo i fenomeni registrati a febbraio e marzo, sta effettuando un monitoraggio continuo: la cenere ha provocato danni ingenti soprattutto al comparto vivaistico

"Con i nostri tecnici stiamo verificando eventuali danni provocati dalla cenere sulle colture della fascia etnea e al momento non risultano produzioni danneggiate, ma resta alta la guardia". Lo afferma Coldiretti Sicilia con riferimento alle continue eruzioni dell'Etna riprese da circa una settimana dopo i fenomeni registrati a febbraio e marzo, che provocarono danni ingenti soprattutto al comparto vivaistico. "La paura - aggiunge Coldiretti Sicilia - oltre che per gli ortaggi riguarda soprattutto gli eventuali problemi per gli alberi da frutto in fiore e i disagi per chi è costretto alla pulizia straordinaria delle canalette di scolo o delle strade rurali. Per pulire le strutture - spiega Coldiretti Sicilia - serve tempo, acqua e, quindi, l'impiego massiccio di manodopera. Siamo di fronte a dei cambiamenti anche del vulcano - conclude  - e bisogna avviare un nuovo sistema di interventi che salvaguardi anche gli imprenditori agricoli con norme celeri e ad hoc".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cenere dell'Etna, Coldiretti: "Serve monitoraggio continua per la verifica dei danni subiti"

CataniaToday è in caricamento