Attualità

Città Metropolitana, stabilizzati 35 precari

I neoassunti proseguiranno con le mansioni svolte da oltre venti anni nell’Ente

I “contrattisti” della Città metropolitana di Catania sono stati stabilizzati. La firma dei contratti a tempo indeterminato è avvenuta previo il parere favorevole espresso dal ministero dell’Interno. La Cosfel, Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti locali, ha infatti approvato l’entrata in ruolo di 35 unità, nelle categorie di appartenenza, così come previsto dalla normativa vigente. “Sin dal mio insediamento avevo preso un impegno con questi lavoratori – ha dichiarato il sindaco metropolitano Salvo Pogliese – che da più di vent’anni svolgono con impegno e professionalità il proprio lavoro negli uffici della Città Metropolitana di Catania. Era doveroso e giusto dare finalmente sicurezza lavorativa e tranquillità a questo personale e alle loro famiglie che per troppi anni hanno dovuto vivere una condizione di precarietà”. La trasformazione dei contratti a temine in contratti a tempo indeterminato ha rappresentato per i neoassunti un traguardo ma anche un punto di avvio per proseguire con più impegno le mansioni svolte da oltre venti anni nell’Ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Metropolitana, stabilizzati 35 precari

CataniaToday è in caricamento