Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Covid, la Sicilia da lunedì in zona bianca

Il coprifuoco viene abolito e ci si potrà spostare senza limiti di orario. I bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti e sarà possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari

Da lunedì 21 giugno anche la Sicilia passerà in “zona bianca”. Lo comunica il presidente della Regione Nello Musumeci, dopo aver sentito il ministro della Salute Roberto Speranza, che nel pomeriggio firmerà il relativo decreto. "Il raggiungimento della zona bianca - commenta il governatore - non deve farci dimenticare che, ancora, in Sicilia sopravvivono alcuni focolai che ci hanno costretto a dover dichiarare quattro 'zone rosse'. Che sia, quindi, un’estate nella massima prudenza, pensando al vaccino per chi non lo ha ancora fatto".

Zona bianca, cosa cambia

Per chi si trova in fascia bianca il coprifuoco viene abolito immediatamente e dunque non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora e ci si può spostare senza limiti di orario. I bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari. Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Le nuove regole prevedono che in zona bianca all’aperto non ci siano limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi. Resta invece il divieto di assembramento e l'obbligo di mascherina, sia all'aperto sia al chiuso.

Green Pass

Il presidente del consiglio Draghi ha varato il Dpcm "green pass" che definisce le modalità di rilascio delle certificazioni verdi digitali Covid-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l'accesso alle strutture sanitarie assistenziali (Rsa) e gli spostamenti sul territorio nazionale. Con la firma del dpcm si realizzano le condizioni per l'operatività del Regolamento Ue sul "Green pass", che a partire dal prossimo 1 luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell'Unione. In tal modo, sarà assicurata la piena libertà di movimento sul territorio dell'Unione a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Sicilia da lunedì in zona bianca

CataniaToday è in caricamento