rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

A lezione di Formula 1, l'Alpha Tauri "sale in cattedra" al dipartimento di Ingegneria

L'aula magna trasformata in un box di un circuito di Formula 1 con la lecture davanti a 500 studenti e l’esterno del dipartimento in un piccolo paddock, grazie all’esposizione della monoposto che ha partecipato al campionato di F1 2021 e ai diversi simulatori di guida

Una Formula 1 a lezione all’Università. Si, è tutto vero. È successo ieri, con la scuderia “Alpha Tauri” che è salita “in cattedra” al dipartimento di Ingegneria del capoluogo etneo per una lecture organizzata in collaborazione con il corso di laurea in ingegneria industriale, presieduto da Michele Lacagnina, presidente del corso di studi in ingegneria industriale. Un’iniziativa che ha coinvolto oltre 500 futuri ingegneri e i docenti nell'aula magna dell'edificio per la didattica della cittadella universitaria. La sala ovale trasformata in un box di un circuito di Formula 1 e l’esterno del dipartimento in un piccolo paddock, grazie all’esposizione della monoposto che ha partecipato al campionato di F1 2021 e ai diversi simulatori di guida.

edce2a5d-63cc-4186-b362-12b1029f2e17-2

Una lunga giornata iniziata con la lecture dal titolo “F1 Hybrid Power Unit & Management on track” dell’ing. Marco Arini, Project leader Testing&Simulator Engineering della scuderia AlphaTauri F1 Team, il quale ha esposto e spiegato ai presenti (e agli oltre 200 collegati tramite la piattaforma Ms Teams) il funzionamento dei motori ibridi in F1 e la gestione della preparazione della giornata di gara prima di un gran premio oltre a rispondere alle numerose domande e curiosità degli studenti sul mondo delle corse. Al termine della lecture gli studenti hanno potuto ammirare da vicino la monoposto, posizionata, sin dalle prime ore del mattino, negli spazi esterni del Dipartimento e “mettersi” alla guida grazie ai simulatori messi a disposizione da Alpha Tauri, gli stessi con cui si allenano i piloti. Un’esperienza completa e che costituisce un unicum. Infatti il Dipartimento di ingegneria è stata la prima a godere di una lecture completa, con tanto di esposizione della monoposto.

In occasione della giornata con Alpha Tauri e approffitando della grande affluenza di studenti, era presente anche l'autoemoteca dell'associazione donatori volontari sangue San Marco, per effettuare screening pre donazione e sensibilizzare i ragazzi in merito all'importanza della donazione del sangue.

Un’idea che ha origini lontane

A gettare le basi e regista per la realizzazione di questa giornata è Roberta Restuccia, rappresentante degli studenti del dipartimento di ingegneria elettrica, elettronica ed informatica, che ha lavorato alla giornata di ieri per ben due anni. “Sempre con Alpha Tauri già nel 2020, grazie ad un contatto con un amico che è student manager di Red Bull, avevo organizzato in modalità online, a causa della pandemia, un'altra lecture. Constatando l’ottima riuscita della lecture, ci siamo ripromessi di organizzarne un’altra in presenza quando la pandemia lo avrebbe permesso. E finalmente ieri ci siamo riusciti. La grande affluenza da parte degli studenti, anche prima di sapere che sarebbe anche stata esposta la monoposto, è stata importante, è questo è segno del grande interesse che ha suscitato questa iniziativa. Abbiamo riempito finalmente l’aula magna dopo due lunghi anni e per chi purtroppo non è riuscito a partecipare, abbiamo allestito altre aule per seguire la lecture in differita”.

20df8c00-c56b-481c-96c4-e283ec9fff19-2

Nella foto Roberta Restuccia

Un grande successo quindi, che certifica il prestigio del dipartimento di ingegneria di Catania e che potrebbe portare in futuro nuove iniziative con Alpha Tauri, per portare magari gli studenti in un vero box di Formula 1. “L’Università etnea è la prima ad organizzare una lecture di questo tipo. È una chiara testimonianza che il polo di ingegneria a Catania è ben strutturato e spesso offre qualcosa di più rispetto ad altre realtà. Il dipartimento rimarrà in contatto con la scuderia e lavorerà per mettere in piedi nuove collaborazioni. Sarà difficile fare qualcosa di più incredibile di quello fatto ieri, ma noi ci proveremo, chissà forse con anche con un’altra scuderia molto conosciuta… (la Ferrari), insomma speriamo di dare nuove news il prima possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A lezione di Formula 1, l'Alpha Tauri "sale in cattedra" al dipartimento di Ingegneria

CataniaToday è in caricamento