Attualità

Liceo Cutelli, cerimonia di premiazione del Premio artistico-letterario Manuela Corrao “LA PAROLA CHE VINCE IL TEMPO”

Un premio in ricordo della studentessa Manuela che ci ha lasciati prematuramente. "Care paure, io vi sconfiggerò", scriveva Manuela in una pagina del suo diario, evidenziata con tanti colori e contrassegnata da una data: 7 maggio 2020

Il Liceo Ginnasio Statale Mario Cutelli di Catania e la famiglia Corrao hanno voluto ricordare la studentessa, figlia e compagna di classe, che ci ha prematuramente lasciati, con l'istituzione di un premio artistico-letterario "Manuela Corrao - La parola che vince il tempo". Oggi pomeriggio si è svolta la cerimonia di premiazione in videoconferenza. 

"Care paure, io vi sconfiggerò", scriveva Manuela in una pagina del suo diario, evidenziata con tanti colori e contrassegnata da una data: 7 maggio 2020. Non è dunque casuale la scelta di questo giorno. E non lo è neanche la scelta del tema per questa prima edizione di un Premio che, guidati dall’esempio di questa coraggiosa e impavida adolescente, è stato dedicato all’importanza della letteratura, e più in generale della cultura come strumento di “immortalità”, intesa anche come scelta del nostro stare al mondo. "Lo abbiamo intitolato La parola che vince il tempo, e la domanda che abbiamo rivolto ai giovani studenti delle scuole catanesi è: 'Cosa consegniamo di noi ai nostri figli e nipoti, e ai nostri posteri più lontani?".

Domanda difficile per degli adolescenti, ma neanche poi tanto distante dal loro problematico stare al mondo oggi, in un momento di complesse eredità. Gli studenti hanno però risposto numerosi, con i loro racconti, con le loro poesie, con le loro opere artistiche, con la scrittura di quelle parole e la potenza di quelle immagini che durano e continuamente rivivono in chi se ne nutre.

Durante la cerimonia di oggi pomeriggio sono intervenuti la Dirigente Scolastica del Cutelli, la prof.ssa Elisa Colella, il dr. Emilio Grasso, Dirigente USP Catania, la famiglia Corrao, il Prof. Massimo Aranzulla, il dottor Giancarlo Costanza, Neuropsichiatra dell’infanzia e dell’adolescenza, le docenti prof.ssa Glenda Dibenedetto e prof.ssa Agata Sciacca e le compagne che hanno avuto l’occasione di conoscere Manuela e che ne custodiscono il ricordo.  "La sua forza e il suo straordinario attaccamento alla vita continuano a camminare con noi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Cutelli, cerimonia di premiazione del Premio artistico-letterario Manuela Corrao “LA PAROLA CHE VINCE IL TEMPO”

CataniaToday è in caricamento