Giovedì, 18 Luglio 2024
Costume e società

Dalle giornate più lunghe al risparmio energetico: ecco quando torna l'ora legale

Manca poco alla notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo, momento in cui le lancette saranno spostate dalle 2 alle 3

Le giornate diventeranno sempre più lunghe, si respirerà aria di primavera e in un batter d’occhio si arriverà in estate. A marzo torna l’ora legale. Ma quando bisogna spostare in avanti le lancette dell’orologio? Manca poco alla notte tra sabato 25 e domenica 26 marzo, momento in cui le lancette saranno spostate dalle 2 alle 3. Si dormirà un’ora in meno, dunque, anche se in compenso si guadagnerà un’ora di sole, segno distintivo che la bella stagione sta per arrivare. 

L'ora legale in Italia sarà abolita? 

L'ora legale in Italia sarà abolita? A quanto pare per il momento no. La proposta era stata avanzata nel 2018 dai pesi del Nord Europa. Va ricordato che in passato l’ora legale veniva chiamata "ora estiva", perché faceva riferimento ai mesi più caldi dell’anno, ovvero quelli che presentano più ore di luce e che portano all’estate. La Commissione UE ha però per il momento deciso che non ci sarà nessuna modifica sul cambio dell'ora che resterà attivo.

I vantaggi del cambio d'ora 

Sicuramente il ritorno dell’ora legale, che resterà in vigore fino alla fine di ottobre, comporta numerosi vantaggi come giornate più lunghe e risparmio energetico: si potrà infatti limitare l’illuminazione nelle case e nei locali grazie alla luce naturale che viene da fuori. Con l’aumento delle bollette, questo si traduce anche in un bel risparmio economico. Vantaggi, dunque, non solo di natura economica ma anche ambientale. Ma ci sono anche degli svantaggi: il cambio ha infatti delle ripercussioni sul nostro organismo, in particolar modo incide sul ciclo sonno-sveglia che viene scombussolato provocando stanchezza e distrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle giornate più lunghe al risparmio energetico: ecco quando torna l'ora legale
CataniaToday è in caricamento