Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Tamponi rapidi, sospese temporaneamente le attività di screening nei "drive in"

I siti di Catania e Acireale torneranno operativi non appena sarà definita la nuova procedura che dispone a carico dell’interessato (se non vaccinato) il costo del tampone

Il Commissario per l'emergenza covid Pino Liberti comunica che in ottemperanza all’ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che dispone a carico dell’interessato (se non vaccinato) il costo dello screening in modalità drive in (tampone rapido), i siti di Catania (Via Forcile) e Acireale (Via Bonaccorsi) resteranno chiusi a partire da oggi, sabato 14 agosto. Saranno nuovamente operativi non appena verranno definite le modalità operative per la gestione della nuova procedura.

L'ordinanza regionale

Il provvedimento del presidente della Regione arriva a ridosso della settimana di ferragosto e mira alla ricognizione della popolazione non vaccinata, disponendo inoltre l'obbligo di uso della mascherina all’aperto se in luoghi affollati, divieto di accesso negli uffici pubblici se privi di green pass. In particolare, le Asp dovranno fornire ai medici di base e ai pediatri gli elenchi dei propri assistiti non ancora vaccinati affinché i sanitari possano invitarli, singolarmente, a effettuare la vaccinazione. Quotidianamente, le Asp diffondono il numero dei vaccinati per ogni singolo Comune, invitando i sindaci a promuovere campagne di vaccinazione decentrata. Dal 16 agosto, infatti, in tutti i Comuni nei quali la percentuale di vaccinati è inferiore al 60 per cento le Asp istituiranno una sede fissa di vaccinazione che sarà operativa fino al raggiungimento del target del 70 per cento di vaccinati tra i residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi rapidi, sospese temporaneamente le attività di screening nei "drive in"

CataniaToday è in caricamento