Sale e salute: come utilizzarlo al meglio

Il nostro organismo ha bisogno di sale: ma per evitare un consumo eccessivo e non incidere sulla nostra salute è necessario adottare alcuni accorgimenti

Il sale è un composto di cloro e sodio di cui il nostro organismo ha necessità. Un suo elevato consumo però può comportare grossi problemi al nostro sistema circolatorio, il sorgere di ipertensione arteriosa, il rischio di malattie del cuore, dei vasi sanguigni, dei reni. 

Alcune persone sono geneticamente predisposte a trattenere il sodio (in particolar modo gli ipertesi). Ragione per la quale, qualunque tipo di regime alimentare si adotti, è sempre bene tenere sotto controllo la quantità di sodio che viene ingerita.

Anche perchè il sodio è già presente in molti cibi che consumiamo ogni giorno. Riuscendo ad avere livelli di assunzione di sodio raccomandati si potrà ridurre la pressione arteriosa. Una diminuzione di sodio per gli ipertesi può significare anche diminuzione del dosaggio dei farmaci antiipertensivi.

In commercio esistono diversi tipi di sale: da cucina (sottoposto a gradi di raffinazione ma senza additivi chimici), da tavola (sale macinato a cui viene aggiunto carbonato di magnesio ed altre sostanze), sale marino (che deriva dall'evaporazione dell'acqua di mare), sale di baia (viene usato per salare carne e pesce perchè ottenuto dall'evaporazione dell'acqua di mare dovuta al sole ed al vento), salnitro (non è sale ma nitrato di potassio che viene usato come conservante). 

Sale - Già presente in tanti alimenti

- dadi
- salse di ogni genere
- tutti i formaggi, compresi parmigiano e mozzarella
- insaccati e salumi
- carne affumicata, secca, conservata
- pesce affumicato e pesce conservato
- olive, patatine, frutta secca tostata e salata
- fast food di ogni genere
- preparazioni in salamoia
- prodotti da forno (focacce, pizze, cracker, grissini, biscotti) 

Sale - Consigli su come utilizzarlo in cucina

- le verdure da lessare devono essere salate dopo la cottura per mantenere le loro sostanze nutritive

- i legumi secchi vanno salati a fine cottura per non farli indurire

- la carne in casseruola deve essere salata dopo averla fatta rosolare

- la carne da grigliare deve essere salata prima della cottura

- negli ortaggi che vanno tagliati a fette è preferibile salarle e lasciarle a riposo per circa 15 minuti prima di cuocerle 

Sale - Come essere più in salute

- abituare il palato al sapore originale dei cibi

- aggiungere il sale solo all'acqua di cottura della pasta e mai alle pietanze già condite

- condire le pietanze con spezie ed aromi

- ridurre il consumo di cibi in scatola, spuntini salati, salse, dadi per brodo, pasti pronti surgelati

- preferire le carni bianche

- evitare di mangiare spesso carne conservata, formaggi stagionati, salami, frutti di mare, pasta ripiena

- consumare molta frutta e verdura, tutti alimenti con basso contenuto di sodio

- preferire il pane senza sale

- leggere sempre le etichette dei prodotti alimentari e vedere se tra gli ingredienti è già presente il sale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento