rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Alimentazione

Mandorle? Meglio non abusarne, ecco il perchè...

Ecco perché è fondamentale non esagerare nelle quantità e nella frequenza con cui mangiamo le mandorle

Le mandorle sono spesso alleate del nostro benessere. Purtroppo c'è però da sottolineare come anch'esse possono avere un impatto negativo sul nostro organismo, determinando stati infiammatori che causano problemi più o meno gravi.

Le mandorle, così come le arachidi, contengono un grasso detto 'acido arachidonico', che se da un lato è indispensabile per alcune relazioni metaboliche dall'altro lato, se eccessivamente presente all'interno del nostro organismo, stimola un processo infiammatorio ed un dolore ad esso associato.

Non è insolito che dopo aver mangiato un'eccessiva quantità di mandorle si possa accusare dolore cervicale, vertigini, nausea, dolore intestinale o irritazione cutanea. Se le mandorle sono tostate possono diventare anche tossiche perchè sviluppano sostanze cangerogene come l'acrilamide. 

Per le ragioni sopra elencate, secondo quanto riferito dalla Dott.ssa Labrozzi, farmacista esperta in nutrizione clinica, non bisogna eliminare completamente le mandorle dalla propria alimentazione ma si deve solo non esagerare nella frequenza di assunzione, preferendo quelle crude alle tostate. E' preferibile mangiarle insieme ad alimenti antinfiammatori come ortaggi crudi (sedano, cetriolo, finocchio) o frutta (kiwi, ananas).

Nel momento in cui si dovesse sviluppare una intolleranza alimentare alle mandorle non è sufficiente, per ritrovare l'equilibrio gastrointestinale, agire sull'alimentazione. E' necessario utilizzare integratori alimentari a base di Glutammina e Boswellia. 

La Boswellia viene utilizzata come rimedio delle patologie infiammatorie croniche a patogenesi immunologica o allergica, mentre la Glutammina, si comporta da ‘cerotto dell’intestino’, aiutandolo nella riparazione della mucosa intestinale. Potrebbe essere anche molto utile una supplementazione di Omega3, soprattutto per bilanciare il corretto rapporto con gli Omega6, spesso preponderanti nel nostro organismo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandorle? Meglio non abusarne, ecco il perchè...

CataniaToday è in caricamento