Alimentazione

Olio di arachidi: tutto quello che c'è da sapere

L'olio di arachidi, a differenza di quanto molti possano pensare, presenta molte proprietà che possono influire in maniera positiva sulla nostra salute

Quando parliamo di olio di arachidi (che ovviamente si ricava dalle arachidi) ci vengono subito in mente gli USA. Si tratta di uno dei tanti oli presenti sul mercato, che viene impiegato come olio da tavola e nella produzione industriale di margarine e maionesi.

Per la produzione di margarine, l'olio di arachide dev'essere sottoposto a un parziale processo di idrogenazione per ridurre la fluidità dell'alimento: dal processo di idrogenazione, però, derivano i cosiddetti acidi grassi trans, che hanno un impatto negativo sui livelli ematici del colesterolo.

Olio di arachidi - Proprietà benefiche

- fonte di vitamina E: un semplice cucchiaio ne contiene l'11% della dose giornaliera raccomandata. La vitamina E ha come principale ruolo quello di essere antiossidante, protegge quindi dalla formazione dei radicali liberi, che quando sono in eccesso possono comportare il manifestarsi di malattie croniche (cardiovascolari) o alcuni tipi di tumore. La Vitamina E inoltre rafforza il sistema immunitario (protegge da batteri e virus), previene i grumi all'interno dei vasi sanguigni e favorisce la produzione di globuli rossi. 

- ricco di grassi monoinsaturi e polinsaturi: studi scientifici hanno dimostrato che questi grassi hanno un ruolo fondamentale nel proteggere il cuore. Il loro consumo riduce i livelli di colesterolo cattivo e di trigliceridi. Nel momento in cui invece dovesse essere ridotta l'assunzione di grassi saturi ed aumentata l'assunzione di quelli insaturi diminuisce del 30% la possibilità di malattie cardiovascolari.

- prevenzione del diabete: i grassi insaturi possono servire a controllare il livello di zucchero nel sangue nelle persone che soffrono di diabete. Sostituendo anche in questo caso i grassi saturi con quelli insaturi si ha una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue ed una migliore secrezione dell'insulina nelle persone con diabete di tipo 2. 

- meglio la frittura con olio di arachidi che quella con olio d'oliva: I grassi monoinsaturi sono più stabili, con la conseguenza che resistono molto meglio alle alte temperature della frittura. L'olio di arachidi ha un sapore più leggero ed un minor costo sul mercato.

- non deve essere utilizzato in eccesso: l'olio di arachidi contiene omega 6 che, se assunti in eccesso, possono provocare infiammazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olio di arachidi: tutto quello che c'è da sapere

CataniaToday è in caricamento