rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Alimentazione

Invecchiamento - Ecco quali sono gli alimenti 'anti-age'

Ad aiutarci nell'individuazione di questi alimenti 'anti-invecchiamento' è stato Marco Postiglione, fondatore di Marco Post - The Italian Beauty SPA

Purtroppo per noi il tempo non si ferma. Secondo indicazioni dell'Ocse nel 2050 ci saranno 53 'Over 65' ogni 100 persone in età lavorativa (oggi sono 28). Considerando l'Italia questo dato salirà a 74 persone su 100.

Per questo motivo invecchiare bene è diventato uno dei maggiori obiettivi dei ricercatori. L'invecchiamento può essere rallentato anche scegliendo i giusti alimenti da ingerire ogni giorno.

Secondo gli esperti non bisogna assolutamente parlare di rinunce alimentari ma semplicemente di una corretta alimentazione che faccia ruotare i cibi e che eviti che l'organismo vada in sovraccarico di alcune sostanze nutritive ed in carenza di altre. 

Ad esprimere questo concetto è Marco Postiglione, fondatore di Marco Post - The Italian Beauty SPA, rete di centri estetici anti-age senza bisturi: "La lucentezza ed elasticità della nostra pelle, l’accumulo di liquidi e più in generale la longevità, sono condizionati dai nutrienti della nostra dieta. Un percorso alimentare vario, completo senza carenze o eccessi, ha la finalità di potenziare i risultati di bellezza e rallentare l’invecchiamento".

Postiglione poi continua: "Una delle sostanze anti-age più efficaci per ritrovare una pelle più tonica e un aspetto più giovane è il collagene, anche definito il ‘mattone’ che sostiene la nostra pelle e la sua compattezza. Purtroppo, dopo i 25 anni, la produzione di collagene comincia a diminuire, fino ad arrivare intorno ai 50 anni con una produzione molto rallentata, alle volte fino al -50%. E i segni di questa riduzione determinano la comparsa di rughe e segni profondi sul viso, tessuti cadenti, pelle più sottile, occhiaie".

Gli alimenti ideali perchè fonte di collagene sono i pesci grassi (salmone), le uova (integrano numerosi amminoacidi e sono ricche di vitamina A, C, E, beta-carotene, minerali e microelementi) ed il manzo (molto ricco di collagene). 

Tra gli elementi che aiutano la riparazione e la crescita cellulare favorendo una migliore nutrizione e formazione del collagene c'è lo zinco. Per trovarlo negli alimenti dobbiamo consumare semi di zucca, di girasole, pinoli, anacardi, semi di sesamo.

Postiglione al riguardo sottolinea anche l'importanza di altri fattori, tra i quali rientra una giusta idratazione giornaliera: "Per mantenere una pelle giovane, elastica e sana, ad esempio, è importante assumere quotidianamente 2 litri di acqua e mangiare almeno 2 frutti al giorno. Va anche limitato il consumo di cibi grassi o che infiammano l’intestino. Per fare degli altri esempi, la Papaya, i frutti di bosco e i frutti rossi, sono ricchi di licopene, efficace non solo nel rafforzare le difese antiossidanti della cute ma anche nel controllare la sintesi di proteine del derma".

E soprattutto dell'attività fisica: "Un corretto equilibrio di nutrienti e un’attività fisica studiata meticolosamente porta i nostri tessuti muscolari a rimanere giovani e tonici, la pelle a restare luminosa, pulita e ossigenata, arrivando ad attenuare sempre di più i segni del tempo. Una corretta attività fisica riattiva tutte quelle funzioni biologiche fondamentali che permettono di avere un corpo sano e in salute che però, a causa della sedentarietà, sono rallentate e causano la comparsa di inestetismi e un invecchiamento precoce".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invecchiamento - Ecco quali sono gli alimenti 'anti-age'

CataniaToday è in caricamento