Sabato, 18 Settembre 2021
Alimentazione

Intolleranza al lattosio - I test per riconoscerla

L'intolleranza al lattosio non deve essere mai confusa con l'allergia al latte: si tratta di una patologia che ha sintomi specifici e che può essere individuata attraverso particolari test

Al giorno d'oggi si sente molto parlare di intolleranza al lattosio. E spesso purtroppo questo problema viene confuso con l'allergia al latte. Nella realtà l'intolleranza, al contrario dell'allergia, riguarda solamente gli zuccheri e soprattutto non implica l'azione diretta del sistema immunitario.

Il lattosio non è nient'altro che lo zucchero del latte. Non è contenuto solamente nel latte di mucca, ma anche nel latte di asina, di bufala, di pecora, di capra ed anche nel latte materno. 

Ragione per cui i prodotti che derivano dalla lavorazione del latte, ad eccezione di yogurt bianco e formaggi stagionali, contengono tutti lattosio. 

Intolleranza al lattosio - Sintomi frequenti

- diarrea, stitichezza
- meteorismo e flatulenza
- dolori e crampi addominali
- cattiva digestione, nausea, vomito
- gonfiore gastrico ed intestinale
- mal di testa, irritabilità
- stanchezza cronica ed affaticamento
- alitosi con acidità
- lesioni della mucosa orale
- perdita di peso
- lacrimazione ed eruzioni cutanee

Intolleranza al lattosio - Test

Test genetico - Basta un campione di saliva dal quale estrarre il DNA. La persona intollerante al lattosio possiede entrambi gli alleli CC (viene ricercata una variazione nel gene della lattasi).

Test del respiro - Un gascromatografo misura le emissioni di idrogeno espirate in seguito all'assunzione di un quantitativo standard di latosio ad intervalli regolari. Si tratta di un test molto lungo della durata di 3-4 ore. 

Test leucocitossico - Viene valutata la morfologia dei globuli bianchi messi a confronti con un estratto dell'alimento oggetto di valutazione ed in base al grado di risposta leucocitaria l'operatore segnala un grado di intolleranza da 0 a 3 verso quel determinato alimento.

Test ELISA - E' un test attraverso il quale si individuano eventuali reazioni avverse dell'organismo nei confronti di determinati alimenti ad opera degli anticorpi di classe G. Grazie a questi test è possibile valutare la presenza di intolleranze alimentare ed attuare un percorso alimentare mirato a far sì che la persona possa nuovamente avere uno stato di salute adeguato.

Intolleranza al lattosio - Alimenti naturalmente privi di lattosio

- Frutta, verdura
- cereali, olio d'oliva, frutta secca
- carne, pesce, uova
- prosciutto crudo, bresaola
- formaggi stagionati (parmigiano reggiano, grana padano)
- yogurt greco e yogurt bianco
- latte di soia, latte di riso, di mandorle, d'avena
- tofu e seitan
- prodotti da forno specificatamente senza lattosio

Intolleranza al lattosio - Cosa non mangiare

- latte di mucca, capra, asina, pecora, bufala
- burro, panna
- mozzarella e formaggi a pasta molle
- torte, biscotti, merendine
- gelato, yogurt con frutta o zuccheri aggiunti
- cioccolato al latte
- liquori a base di crema di latte 

Intolleranza al lattosio - Alimenti potenzialmente pericolosi

- dado per brodo,
- ginseng, caffè in capsule
- cioccolato fondente
- prosciutto cotto ed insaccati
- caramelle e prodotti di confetteria 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intolleranza al lattosio - I test per riconoscerla

CataniaToday è in caricamento