Obesità e sovrappeso - La situazione in Italia e le possibili soluzioni

Lo scorso 4 marzo si è celebrato il 'World Obesity Day': i dati per quanto riguarda l'Italia sono molto preoccupanti

Lo scorso 4 marzo, in occasione della 'Giornata Mondiale dell'obesità', l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha pubblicato dati allarmanti riguardo la salute fisica delle persone.

Il cattivo stile di vita di molti, da qui al 2030, porterà, considerando sia sovrappeso che obesità, circa il 70% della popolazione ad avere problemi di carattere alimentare.

Al momento ad essere sovrappeso oppure obesi nel mondo sono 50 adulti su 100 e 30 bambini su 100.

In Italia, nonostante per il quarto anno consecutivo l'Us News&World Report abbia considerato la dieta mediterranea come la migliore al mondo, le cose non vanno per niente bene. Al momento sono 18 milioni (il 35,5%) gli adulti in sovrappeso e circa 5 milioni quelli obesi. Stiamo parlando di una persona su 10. 

Per quanto riguarda i bambini 3 su 10 sono in sovrappeso (il 29.8%) e fra questi il 9,4% è obeso. L'eccesso di peso è prevalente nei bambini del Sud Italia. In questa classifica a stare peggio di noi è Cipro, mentre sullo stesso livello dell'Italia troviamo Grecia e Spagna.

I motivi di questi dati allarmanti? Secondo gli esperti, pur utilizzando la dieta mediterranea, si commettono alcuni errori: eccessivo consumo di proteine, abbondanza di carne rossa, poco consumo di cereali e legumi, poca varietà delle verdure consumate.

L'obiettivo per il futuro deve essere quello di non demonizzare solamente snack e bibite, ma di ridurre drasticamente il consumo di carne e formaggi ed il consumo delle 5P: proteine, pasta, pane, pizza e patate oltre al riso ed altri alimenti che sono eccessivamente pieni di amidi.

La dieta dovrebbe predevere ricche porzioni di carboidrati complessi (pomodori, broccoli, carote, piselli), fagioli e ceci. Si a lenticchie, pesce (di piccole dimensioni contiene meno mercurio) almeno 2-3 volte a settimana. Da ridurre al minimo gli zuccheri semplici e da eliminare del tutto i grassi idrogenati contenuti nei prodotti industriali ed in quelli confezionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvatore Aranzulla vaccinato a soli 31 anni, è bufera sui social

  • Miniso apre anche a Catania ed offre nuove assunzioni

  • Covid, in Sicilia 1.450 nuovi casi e ricoveri in calo: Catania supera Palermo per nuovi contagi

  • Incidente stradale a Belpasso, camion si schianta contro il gazebo di un bar: un ferito

  • Incidente nel centro di Belpasso: arrestato il conducente del camion

  • Covid, Pedara piange la scomparsa di Davide Russo

Torna su
CataniaToday è in caricamento