Cura della persona

Unghie fragili? Come curarle al meglio

Seguendo alcuni piccoli accorgimenti giornalieri è possibile ovviare al problema delle unghie rotte o fragili

Molte persone devono combattere giornalmente con unghie fragili e che tendono a scheggiarsi. La soluzione temporanea è quella di pareggiare tutte le unghie, tagliando e limando. Ma è possibile anche prevenire. 

Ad essere soggette a traumi sono in primis le unghie secche e disidratate.  Si può evitare di arrivare a questo punto con dei piccoli accorgimenti che possono rendere le unghie sane, forti ed idratate.

No ai trattamenti invasivi e frequenti - Ricostruzione o rimozione dello smalto in gel, utilizzo di semplici smalti (e rimozione con acetone o solventi) possono a lungo indebolire le unghie o peggiorare sfaldamenti e rotture. Per questo motivo bisogna alternare questi trattamenti a periodi nei quali le unghie vengono lasciate libere ed al naturale. In questi momenti possono inoltre essere utilizzati prodotti nutrienti e curativi in grado di rendere le unghie sane e forti.

Protezione mani ed unghie - Bisogna evitare il contatto prolungato con le sostanze chimiche presenti nei prodotti per la pulizia o i piccoli traumi che possono derivare dall'utilizzo di oggetti taglienti. Per evitare ciò è preferibile usare sempre guanti da cucina (anti-taglio, di gomma per lavare i piatti o da forno per evitare scottature). I guanti sono utili anche per preservare la data dello smalto.

Prendersi cura delle unghie - Per idratare le unghie ed evitare rotture e sfaldamenti è necessario utilizzare spesso una crema idratante per unghie e mani o un olio nutriente da applicare su unghie e cuticole. Sono efficaci anche i trattamenti curativi effettuati sotto forma di smalto. Saltuariamente è necessario anche utilizzare delle maschere specifiche per mani per rendere più efficace l'effetto idratante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unghie fragili? Come curarle al meglio

CataniaToday è in caricamento