rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cura della persona

Cinque errori da non commettere sotto la doccia

Bisogna avere sempre cura della nostra pelle, in particolar modo quando siamo sotto la doccia: ci sono delle abitudini da cambiare

Da tempo oramai dermatologi e specialisti non hanno dubbi sul fatto che fare troppo spesso la doccia fa male alla pelle

Ad essere sbagliata non è la frequenza ma la modalità e le abitudini che ognuno di noi eventualmente ha quando è sotto la doccia.

Ecco, di seguito, cinque abitudini che bisognerebbe evitare.

Tempo - Più la pelle sta a contatto con l'acqua, maggiore è la perdita di acqua del nostro corpo verso l'esterno (ossia ci si disidatra). E' quindi sufficiente una doccia di 5-10 minuti.

Detergenti aggressivi - Non bisogna usare assolutamente detergenti schiumoggeni ma uno adeguato alla pelle (soprattutto i soggetti delicati o con dermatiti). Mai usare lo stesso per tutta la famiglia, ma personalizzarlo sempre a seconda del tipo di pelle.

Capelli - I capelli non vanno lavati per ultimi. Meglio cominciare dall'alto e procedere verso il basso perchè in questo modo l'acqua farà scivolare di dosso tutto, compresi i residui di sapone e detergente usati sui capelli.

Temperatura - La doccia troppo bollente non fa bene. Una temperatura dell'acqua che supera i 49 gradi riduce l'umidità della pelle e rischia di produrre anche delle ustioni di lieve entità. Per chi ha la pelle sensibili l'acqua bollente è sempre da evitare a prescindere dalla sua temperatura.

Modalità di asciugamento - Non deve essere mai troppo aggressiva. Meglio sempre optare per una delicata esfoliazione sotto l'acqua (è un procedimento che già automaticamente viene attivato dalla nostra pelle e che quindi non rende necessario uno sfregamento eccessivo o violento con asciugamani).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque errori da non commettere sotto la doccia

CataniaToday è in caricamento