rotate-mobile
Salute

Obesità androide e gnoide - Significato e quali differenze

Il rapporto tra la circonferenza della vita e quella dei fianchi è anch'esso un indice per poter individuare se ci si trova o meno in una condizione di obesità

Oltre all'IMC (indice massa corporea) ed al girovita un altro utile strumento per descrivere la distribuzione corporea del tessuto adiposo e la sua correlazione con i rischi per la salute è anche il rapporto tra la circonferenza della vita e quella dei fianchi.

E' una misurazione che permette di scoprire se si ha una obesità di tipo 'androide' o a mela o una obesità di tipo 'gnoide' o a pera.

Secondo le linee guida dei dietologi il rapporto vita/fianchi dovrebbe essere inferiore a 0.90 per gli uomoni e 0.85 per le donne. L'eccesso di peso di tipo androide è 'a mela' quando è maggiore di 0.85, e gnoide o 'a pera' quando è inferiore a 0.79.

Biotipo androide o a mela - In queso caso si ha un accumulo di grasso nella parte alta del corpo, sopra l'ombelico: collo, spalle, braccia, seno, torace, zona lombare, zona addominale. Questo tipo di obesità è più comune nei maschi ma di tanto in tanto può manifestarsi anche nelle donne dopo la menopausa. La tipologia dell'obesità femminile cambia e si mascolinizza nelle diverse fasi della vita, diventando da gnoide prima intermedia e successivamente androide (per effetto dell'aumento del grasso in sede addominale rispetto a glutei e fianchi).

Tutti gli studi effettuati hanno dimostrato che un eccesso di peso nella parte superiore del corpo è un fattore di rischio per la comparsa di malattie cardiovascolari, diabete mellito di tipo 2, incremento di chitochine, steatosi epatica. 

Queste persone hanno anche una maggiore concentrazione di glucosio nel sangue, in particolar modo nelle fibre muscolari. La presenza eccessiva di glucosio è fattore di invecchiamento anatomico, metabolico, ormonale ed estetico dell'organismo. L'obesità androide è inoltre associata ad alti livelli di colesterolo totale e trigliceridi, ipertensione arteriosa e rischio di gotta.

Biotipo gnoide o a pera - Il grasso si accumula nelle zone inferiori del corpo, in particolar modo in cosce, glutei e zona addominale inferiore. Si ha una configurazione corporea a pera, ossia vita sottile e fianchi larghi. L'appartenenza a questa categoria comporta maggiore esposizione ad insufficienza venosa e linfatica negli arti inferiori, varici, cellulite ed edemi. Con l'avanzare dell'età e con la menopausa, sotto l'influenza degli ormoni, il girovita aumenta in centimetri ed in questo modo si modifica il biotipo e si passa a quello androide, con tutti i rischi associati a questo tipo di obesità.

La donna per poter vivere in salute ed a lungo deve sempre appartenere in ogni fase della sua vita al biotipo gnoide con valore inferiore a 0.85.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obesità androide e gnoide - Significato e quali differenze

CataniaToday è in caricamento