rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Salute

Consumo di alcol e 'riduzione' del cervello - I risultati di uno studio

Diversi studi sul consumo di alcol hanno evidenziato come anche un consumo medio possa portare a problemi di salute di carattere generale e conseguenze anche sul nostro cervello...

Secondo l'Istituto Superiore della Sanità un consumo eccessivo di alcol fa male alla salute e può causare circa 60 tipi di disfunzioni e problemi di diverso tipo (cancro, malattie cardiovascolari e danni al cervello).

Uno studio condotto dall'Università della Pennsylvania su oltre 36.000 persone adulte e pubblicato su Nature Communications ha rilevato che anche un consumo da leggero a moderato (ossia poche birre o bicchieri alla settimana) può comportare danni alla salute generale ed alterazioni della struttura e delle dimensioni del cervello associate a disturbi cognitivi.

I ricercatori hanno rilevato associazioni tra l'assunzione di alcol e modifiche nella macrostruttura o microstruttura del cervello (zona del tronco, del putamen e dell'amigdala). Più è alto il consumo di alcol, più nella risonanza magnetica queste aree risultano ridotte (ovviamente bisogna considerare anche altri fattori che possono aumentare o diminuire il rischio come età, sesso e BMI). Passare da zero ad una unità di alcol non provoca differenze, ma passare da 2 a 3 comportava una riduzione della sostanza grigia e di quella bianca. 

Lo studio ha per esempio evidenziato che i 50enni che bevevano due birre al giorno hanno avuto una variazione di volume della sostanza grigia equivalente a 10 anni di invecchiamento. Il passaggio da un consumo di zero ad 1 equivale ad un invecchiamento di 1 anno e mezzo, passare da due a tre equivale ad invecchiare di tre anni e mezzo.

La circostanza particolare è che questo studio contrasta con le linee guida dei governi sul consumo sicuro. Nonostante si raccomandi per esempio alle donne di consumare non più di un drink al giorno (agli uomini il doppio), questo tipo di consumo supere il livello di consumo associato nello studio con la diminuzione di volume del cervello.

Il consiglio finale è quindi quello di ridurre il consumo di alcol al giorno, anche di una sola unità alcolica. E coloro che ne possono trarre maggiore beneficio sono ovviamente le persone che bevono maggiormente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consumo di alcol e 'riduzione' del cervello - I risultati di uno studio

CataniaToday è in caricamento