Sabato, 24 Luglio 2021
Salute

Coronavirus: le regole per svolgere attività sportiva

La Federazione medico sportiva italiana ha diffuso un vademecum con le norme igienico-sanitarie da rispettare per evitare la diffusione del virus nel mondo dello sport

Lo sport al tempo del Coronavirus o Covid-19. La Federazione medico sportiva italiana ha diffuso un vademecum con le norme igienico-sanitarie da rispettare per evitare la diffusione del virus nel mondo dello sport.

Coronavirus e sport - Vademecum

1. Non bere nella stessa bottiglia o bicchiere nè in gara nè in allenamento ma utilizzare sempre bicchieri monouso o bottiglietta personalizzata. Non scambiare coi compagni altri oggetti come asciugamani o accappatoi

2. Non consumare cibo dentro gli spogliatoi

3. Riporre i propri oggetti personali nelle proprie borse, evitando di lasciarli negli spogliatoi o in ceste comuni

4. Buttare immediatamente nella spazzatura apposita fazzoletti di carta o altro materiale che può essere usato (cerotti, bende)

5. Lavarsi le mani accuratamente con acqua e sapone per almeno 20 secondi o utilizzando un disinfettante a base di alcol al 60%

6. Evitare di toccare il rubinetto prima e dopo essersi lavati le mani, ma utilizzare una salvietta monouso

7. Favorire la presenza negli spogliatoi ed in bagno di dispenser automatici con soluzioni detergenti

8. Non toccarsi naso, bocca ed occhi con mani non lavate

9. Arieggiare i locali il più possibile, disinfettare spesso panche, sedie, rubinetti, maniglie e docce e servizi igienici con soluzioni disinfettanti a base di candeggina, cloro, solventi etanolo al 75%, acido paracetico e cloroformio

10. Se si svolge attività in vasca richiedere che venga costantemente monitorato il parametro chimico (cloro) e fisico (ph, temperatura)

11. Gli atleti che presentano sintomi di infezione o febbre devono subito abbandonare il resto della squadra ed informare il responsabile medico che provvederà a rivolgersi a seconda dei casi al 112 o al numero del Ministero della Salute 1500

12. Per chi non lo avesse ancora fatto si consiglia il vaccino contro l'influenza

13. Informare i compagni se ci sono stati eventuali contatti in prima persona o all'interno del proprio ambito familiare con persone delle zone a rischio o in quarantena

14. La visita medico-sportiva deve funzionare da strumento di screening per l'individuazione dei soggetti potenzialmente a rischio immunitario o con sintomatologia

15. In caso di raduni nazionali di atleti o di manifestazioni internazionali autorizzate deve essere necessaria la presenza di un medico di federazione che possa valutare clinicamente a livello preventivo tutti i partecipanti, individuando eventuali soggetti a rischio 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: le regole per svolgere attività sportiva

CataniaToday è in caricamento