Coronavirus e sistema nervoso: le correlazioni

Secondo uno studio effettuato dall'Istituto Auxologico di Milano il Coronavirus nel tempo potrebbe comportare anche problemi di tipo neurologico

Uno studio effettuato negli ultimi giorni dall'Istituto Auxologico di Milano pubblicato su Neurogical Science ritiene che il Coronavirus possa avere conseguenze sul sistema nervoso anche a distanza di tempo.

E' stato già appurato che il Covid-19 inizia anche con manifestazioni che riguardano il sistema nervoso (alterazioni di gusto ed olfatto, ageusia ed anosmia). Ma lo studio ha segnalato la possibilità che in futuro possano verificarsi fenomeni più gravi come ictus, encefaliti, dolori e stanchezza muscolare intensa. 

Poichè il virus arriva dentro l'organismo attraverso le vie nasali (il famoso recettore ACE2 presente sia nei polmoni che nel sistema nervoso) si ritiene che in futuro si potranno verificare dei fenomeni di infiammazione legati anche al sistema nervoso.

Alcuni pazienti, dopo la malattia ed essere guariti, riferiscono sempre di dolori muscolari (che potrebbero riguardare in futuro anche il muscolo scheletrico). Da qui ne deriva che coloro che hanno sofferto di Covid-19 dovranno essere seguiti nel tempo per escludere la possibilità di malattie neurodegenerative. 

Tra queste bisogna fare particolarmente attenzione alla sindrome di Guillain Barrè. In rari casi questa sindrome è stata rilevata in pazienti affetti da Covid-19 e ricoverati in ospedali diversi.

Si tratta di una malattia che porta ad una difficoltà di coordinare i muscoli da parte dei neuroni. In questo modi alcuni gruppi muscolari non riescono a contrarsi normalmente. L'eventuale individuazione di questa patologia nei pazienti affetti da Covid-19 può esesere utile per non compromettere ancora di più la funzione respiratoria. 

Bisogna quindi prestare massima attenzione alla circostanza che il virus possa presentarsi anche attraverso manifstazioni neurologiche che devono essere riconosciute e diagnosticate in tempo con gli appositi mezzi (visita, elettroncefalogramma, risonanza magnetica dell'encefalo) e con le apposite terapie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento