Salute

Fiori di Bach: proprietà e metodi di utilizzo

I fiori di Bach rappresentano un tipo di medicina alternativa che viene utilizzato per prevenire malattie ma soprattutto per eliminare stati d'animo negativi

Sin dagli inizi del '900, grazie al medico britannico Edward Bach, i fiori di Bach rappresentano un rimedio naturale che viene utilizzato nella medicina alternativa e che consiste nell'utilizzare 38 fiori appartenenti a diverse specie vegetali più una miscela di cinque fiori che viene chiamata 'Rescue Remedy'.

I fiori devono essere selvatici, non coltivati, e devono essere lavorati con un procedimento di potenziamento che deve avvenire grazie al calore. Se i fiori sbocciano in estate dovranno essere raccolti e lasciati a macerare in acqua di fonte sotto i raggi solari per far sì che la loro essenza possa essere trasmessa all'acqua. Se si ha a che fare con fiori precoci bisogna cuocerli in acqua.

Secondo il punto di vista di Bach l'origine delle malattie è mentale e non materiale. Per questo motivo i fiori di Bach servono per cambiare gli stati mentali negativi. Il cambiamento di questo atteggiamento mentale può portare al cambiamento generale della persona ed alla sua guarigione.

Alla base di questo rimedio non c'è quindi un effetto biologico ma la semplice convinzione che alcune specie vegetali possano essere in grado di ripristinare l'armonia tra mente e corpo. 

C'è però da dire che l'efficacia di questi fiori non è supportata da studi clinici ed anzi viene spesso considerata non valida dalla ricerca clinica e scientifica internazionale. 

Studi effettuati sono arrivati alla conclusione che l'effetto dei fiori di Bach è uguale a quello del 'placebo'.

Fiori di Bach - Come vanno utilizzati

Ad oggi vengono usati quando ci si trova di fronte a stati d'animo negativi (ansia, rabbia, insicurezza) per cercare di eliminarli e prevenire la formazione di malattie.

Ai principali sintomi sono associati i vari stati di energia bloccati, ai quali corrispondono uno o più rimedi floreali. I fiori di Bach vengono realizzati con tre parti di acqua ed una parte di alcool, dove viene diluita una goccia di macerato del fiore. Bisogna conservarli in una bottiglia di vetro con un contagocce a pipetta.

Bisogna prendere 4 gocce di prodotto per 4 volte al giorno sotto la lingua o diluite dentro un bicchiera di acqua. Vanno prese al mattino, prima di pranzo, a metà pomeriggio e la sera. E' possibile inoltre effettuare anche impacchi e bagni coi fiori di Bach.

L'assunzione e l'utilizzo dei fiori non presenta alcun tipo di effetto collaterale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiori di Bach: proprietà e metodi di utilizzo

CataniaToday è in caricamento