Aromaterapia: effetti benefici delle piante aromatiche

Esistono molte piante e fiori in grado di poter produrre, a coloro che le coltivano ed utilizzano, degli effetti benefici

Le piante ed i fiori, oltre ad abbellire la nostra casa ed i nostri giardini e fare bene all'ambiente circostante, possono produrre nei confronti di chi li coltiva e li utilizza in diversi modi (in cucina o tramite infusi) degli effetti benefici.

E' quindi consigliabile per chi ancora non lo ha fatto conoscere le proprietà specifiche di alcuni fiori e piante aromatiche.

Lavanda - La sua stagione preferita è l'estate, è molto profumata e dal colore azzurro-violetto. Ha proprietà calmanti, rilassanti, antimicotiche. Può quindi alleviare il mal di testa strofinare sulla fronte dei fiori o possono essere raccolti in un sacchetto dei fiori: messi sotto il cuscino possono facilitare il sonno, inseriti dentro i cassetti possono profumare i vestiti e ridurre il rischio delle tarme.

Menta - La fioritura avviene in tarda primavera-inizio estate. E' spesso utilizzata in cucina. Il suo utilizzo migliore è quello attraverso gli infusi in grado di poter contrastare la pancia gonfia e facilitare la digestione.

Camomilla - Fiorisce in estate ed ha un aspetto simile a quello della margherita con fiori molto profumati. Da sempre ha proprietà calmanti e rilassanti, antinfiammatorie ed antisettiche. I suoi infusi facilitano il sonno e la digestione.

Rosmarino - In cucina può essere utilizzato in tantissimi modi. Ha un'aroma in grado di poter migliorare la memoria e la concentrazione, ma anche ridurre i gonfiori intestinali. E' possibile, bruciandolo all'interno del camino, che la sua aroma possa diffondersi in tutta la casa.

Basilico - Anch'esso molto utilizzato in cucina, aggiugendo spesso alcune foglie fresche ai piatti. In questo modo aiuterà a ridurre una eventuale emicranea ed a migliorare la concentrazione. Le sue foglie inoltre fungono da repellente nei confronti delle zanzare.

Timo - Spesso viene utilizzato in medicina per alleviare le infiammazioni delle gengive ed il mal di gola. E' però diffuso anche in cucina dove viene utilizzato per dare maggiore sapore a piatti ed ortaggi e produce effetti digestivi, antinfiammatori ed antibatterici.

Geranio rosa - Come il basilico è un rimedio contro le zanzare. Alle donne affette da forti dolori mestruali viene spesso consigliato di effettuare dei massaggi con olio essenziale di geranio.

Tuberosa - La sua aroma è simile a quella delle caramelle di zucchero. L'utilizzo del suo olio essenziale può avvantaggiare l'entusiasmo., la motivazione e la sensualità.

Lillà - E' un fiore di piccole dimensione in grado di poter avere anche diverse colorazioni ma un profumo poco confondibile. Nel linguaggio dei fiori è associato alla purezza ed alla tenerezza. La sua aroma viene considerata in grado di stimolare il relax e la serenità.

Caprifoglio - E' un fiore che attira le api grzia al suo profumo molto dolce. L'utilizzo del suo olio essenziale appare in grado di poter migliorare il buon umore. Secondo gli antichi coltivare un cespuglio di questo fiore vicino alla propria casa rappresenta un rimedio contro la negatività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento