Monitoraggio del diabete in gravidanza: approvato un nuovo dispositivo

Al momento è disponibile sul mercato un dispositivo in grado di poter monitorare costantemente la glicemia delle donne affette da diabete in stato di gravidanza

La gravidanza è un momento della vita dove tutto deve essere seguito con grande attenzione, a maggior ragione nel momento in cui la donna in dolce attesa soffre di diabete.

Se non viene tenuto sotto controllo può diventare un forte fattore di rischio al quale possono associarsi complicanze come ipoglicemia, ittero, infezioni urinarie, malformazioni fetali, aborto, morte tardiva del feto, parto pretermine, eccessivo sviluppo del feto.

Per scongiurare quanto sopra è necessario, sia prima che durante la gravidanza, monitorare costantemente la glicemia (che durante la gravidanza deve essere mantenuta vicina alla norma).

Alcuni consigli sono inoltre giunti dal congresso 'One day on Hyperglycemia in Pregnancy' che si è appena svolto e che ha discusso del diabete in gravidanza e che ha approvato il primo dispositivo per monitorare in modo continuo la glicemia delle future mamme. 

Le donne affette da diabete che programmano una gravidanza devono cercare di arrivare ad una situazione di compenso prima di iniziare la dolce attesa in modo da ottenere un buon livello di glicemia nelle prime settimane della gravidanza quando si formano gli organi del feto.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario effettuare un monitoraggio continuo della glicemia (tramite l'rt-CGM) che deve essere contenuta entro determinati valori, ossia 63-140 mg/dl.

Al momento l'unico dispositivo per donne in gravidanza con marchio CE considerato in grado di monitorare la glicemia è il 'Dexcom G6'.  E' un dispositivo piccolo, che può essere facilmente indossato in diverse zone del corpo (ideale sul braccio) e che consente una misurazione ogni 5 minuti.

La misurazione viene inviata allo smartphone della diretta interessata in tempo reale con avvisi ad hoc per iperglicemia ed ipoglicemia. Può essere condivisa anche sui dispositivi dei familiari in modo tale che possano avere serenità anche i congiunti della donna in stato di gravidanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento