rotate-mobile
Salute

Pianta di psillio - Proprietà e benefici

Si tratta di una pianta che ha molte proprietà e benefici, soprattutto per il nostro intestino

Il psillio è una pianta originaria del Sud del Medio Oriente (ma anche del Mediterraneo e degli Stati Uniti D'America) che nel corso degli anni ha avuto un ruolo fondamentale nella gestione delle problematiche gastriche ed intestinali.

E' un prodotto che può essere usato per trattare sia i casi di costipazione che i casi di stipsi e diarrea. In commercio spesso lo si trova come integratore o come alimento funzionale (farina). 

Le porzioni della pianta che presentano i maggiori benefici e che vengono utilizzate sono i semi e la cuticola.

In ambito fitoterapico la pianta di psillio viene classificata come una sorta di spugna in grado di richiamare e trattenere molta acqua, ragione per la quale ha un ruolo di regolatore della funzionalità intestinale.

Psillio - Proprietà e benefici

Azione a livello intestinale - Le fibre di psillio sono in grado, se immerse in acqua, di aumentare il loro volume fino a 25 volte. Una volta ingerito, il gel che si forma a livello intestinale permette di regolare l'assorbimento dei nutrienti (compresi grassi e zuccheri) e svolge anche una azione depurativa evitando la fermentazione dei residui di cibo non digeriti.

Costipazione - Viene utilizzato contro la costipazione perchè attirando e legando l'acqua consente di aumentare la consistenza delle feci e quindi agisce come un interruttore on/off sulla peristalsi intestinale, stimolandola.

Diarrea - Come se non bastasse grazie alla sua proprietà igroscopica (cioè di richiamare acqua nel lume intestinale) è in grado di contrastare pure la diarrea (richiama anche la porzione di liquido contenuta negli alimenti). Questo accade però nel momento in cui il suo utilizzo non viene abbinato all'assunzione di molta acqua durante i pasti.

Colon irritabile - Essendo anche 'antinfiammatorio' il psillio viene utilizzato per contrastare la sindrome del colon irritabile, nausea, meteorismo, gonfiore, dolore addominale.

Diverticolite - Richiamando acqua e gonfiandosi, il psillio ripulisce anche l'intestino, diverticoli compresi. Ragione per la quale viene utilizzato per contrastare la diverticolite. 

Emorroidi e ragadi anali - Il principio è sempre lo stesso. Richiamando acqua si consente alle feci di essere più morbide e si farà uno sforzo minore per espellerle.

Reflusso gastroesofageo - 7gg consecutivi di psillio sembrano in grado di poter contrastare anche questo tipo di problema.

Diabete ed insulino-resistenza - Le fibre solubili a livello intestinale regolano l'assorbimento dei nutrienti, zuccheri compresi. In questo caso il psillio è in grado di contrastare i picchi glicemici.

Colesterolo - Il consumo regolare di psillio, associato all'assunzione di molta acqua, ha la funzione di diminuire i livelli ematici di colesterolo totale e colesterolo LDL.

Prebiotico - Il consumo regolare di psillio consente al nostro organismo di avere all'interno del nostro intestino un maggior numero di 'batteri buoni'.

Sistema immunitario - La fermentazione delle fibre a livello intestinale porta alla formazione di molecole di acidi grassi a corta catena che sono una sorta di protezione per la mucosa intestinale ed abbassano il rischio della formazione di alcune patologie (per esempio cancro al colon-retto).
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pianta di psillio - Proprietà e benefici

CataniaToday è in caricamento