Alluminio: come utilizzarlo senza rischi per la salute

Il Ministero della Salute ha emanato una circolare all'interno della quale vengono consigliate le modalità di utilizzo dell'alluminio per evitare rischi per la salute

Il Comitato nazionale per la sicurezza alimentare del Ministero della Salute ha confermato, se ce ne fosse bisogno, i rischi connessi all'utilizzo dell'alluminio nel conservare i cibi. 

Le analisi effettuate hanno dimostrato che la carta stagnola a contatto con alcuni alimenti o durante la cottura rilascia delle particelle che restano sulle pietanze che consumiamo.

Per questo motivo il Ministero della Salute ha voluto lanciare una campagna di informazione sul corretto uso dell'alluminio nella conservazione e nella cottura degli alimenti.

L'alluminio è un metallo leggero ed uno degli elementi più diffusi in natura. E' contenuto in deodoranti, dentifrici, prodotti di make up e farmaci. Poichè interferisce con diversi processi biologici, l'alluminio può avere effetti tossici in diversi organi e sistemi, soprattutto in caso di accumulo nell'organismo.

Poichè l'eliminazione di questo metallo avviene principalmente attraverso i reni, la sua tossicità è superiore nei soggetti che hanno una funzionalità renale minore (bambini, anziani, persone con problemi renali e donne in gravidanza).

Esistono (li ha stabiliti l'EFSA, ossia l'autorità europea per la sicurezza alimentare) dei limiti massimi di esposizione all'alluminio: una persona che pesa 60 kg, per esempio, non deve ingerire più di 60 mg di alluminio alla settimana.

Questi limiti di solito vengono superati essendo innumerevoli le fonti di alluminio: contenitori, vaschette, pentole, caffettiere, recipienti che vengono a contatto col cibo.

Alluminio - Come utilizzarlo in modo sicuro

Secondo il Ministero della Salute un utilizzo scorretto dell'alluminio può arrecare nel tempo danni alla salute. Per questo motivo, soprattutto quando viene utilizzato in cucina, devono essere seguiti degli specifici accorgimenti.

- Leggere  l'etichetta: verificare che i contenitori, le vaschette e i recipienti in alluminio acquistati siano idonei al contatto con gli alimenti e segui le istruzioni per l'uso

- Evitare di utilizzare i contenitori in alluminio e la carta stagnola per alimenti fortemente acidi o fortemente salati, come succo di limone, aceto, alici marinate, capperi sotto sale

- Gli alimenti possono essere conservati nei contenitori in alluminio e nella carta stagnola oltre le 24 ore solo a temperatura di refrigerazione o congelamento

- Gli alimenti solidi secchi (come caffè, cioccolato, frutta secca, spezie ed erbe per infusi, pasta secca, cereali, legumi secchi, pane, ecc) possono invece essere conservati a temperatura ambiente anche oltre le 24 ore

- Non riutilizzare i contenitori monouso

- Non graffiare pentole, padelle e altri contenitori durante il loro utilizzo e non pulirli con prodotti abrasivi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia dei carabinieri, 38 arresti: nuovo colpo al clan Santapaola-Ercolano

  • In manette i "broker" della droga sotto il segno del Malpassotu e dei Santapaola

  • Blitz antimafia contro Cosa nostra etnea, i nomi degli arrestati

  • Mafia dei Nebrodi e i rapporti con i Santapaola: arresti anche a Catania

  • Violati i sigilli al laboratorio dell'Etoile d'Or: nuova ispezione e chiusura del bar

  • Blatte e sporcizia nel laboratorio del bar "Etoile d'Or" di via Dusmet

Torna su
CataniaToday è in caricamento