C'era na vota 'n re

C'era na vota 'n re

"Guai a chi (non) tocca!"

I libri tattili rappresentano uno dei primi approcci che i piccolissimi hanno con l'oggetto libro offrendo loro una varietà di stimoli ed emozioni che nascono dall'accostamento di percezioni e immagini

Chissà quante volte le nostre orecchie lo avranno ascoltato, chissà quante volte sguardi corrucciati hanno cacciato via le nostre piccole mani ammonendoci con un "non si tocca!" e chissà quante altre volte, diventati genitori, ammoniamo ignari figli alla scoperta della realtà che li circonda...Sì, perché la conoscenza del mondo per un bambino è di tipo plurisensoriale e tra tutti i sensi, il tatto è quello maggiormente usato: il tatto infatti completa una sensazione visiva e auditiva, dà altre informazioni utili alla conoscenza di tutto ciò che ci circonda.

Purtroppo il tatto, tra tutti i sensi è quello più bistrattato, mortificato, accantonato eppure, se opportunamente stimolato, apre porte su infinite sensazioni tutte da archiviare per tentare la conquista della conoscenza del mondo. Bruno Munari dedicò gran parte del suo lavoro al tatto e al suo sviluppo portando in giro per l'Italia'laboratori tattili' , oggi la sua lezione è stata felicemente raccolta da diversi editori che pubblicano libri da 'leggere' con le mani e di cui almeno una volta (anche da adulti!) consiglio di fare esperienza. Ma se c'è un progetto che ha catturato la mia attenzione e mi ha fatto spalancare di meraviglia occhi e bocca sono i libri di stoffa prodotti nonché promossi dall'associazione culturale "Le Carlotte" a cui si deve il progetto "Toccare per apprendere" che si pone come obiettivo principale quello di sviluppare la consapevolezza tattile nei più piccoli al fine di creare quella stratificazione di emozioni legate alla scoperta di materiali diversi che stimolano la curiosità e la fantasia. Tre donne, valigie pesanti al loro seguito, portano in giro per lo Stivale la storia del signor Bo, il protagonista di un prezioso libro di stoffa, prezioso perché a comporlo sono tessuti provenienti da luoghi lontani, nel tempo e nello spazio: sete, velluti, broccati, cotone ( di quello che oggi non si produce più!) appartenenti a bauli di famiglie ormai scomparse ma la cui memoria continua a vivere nelle storie imbastite dall'estro e dalla manualità di queste donne sapienti.

Così quando lo scorso settembre questa magica storia ha varcato la soglia di Bafè - avventure per giovani lettori ha svelato a noi appassionati di racconti un nuovo modo di leggere e di narrare, utilizzando...i polpastrelli! E se è vero che a sentire non sono solo le nostre mani ma tutto il nostro corpo, ecco che lo stupore non può che crescere quando ci si ritrova dentro la storia del signor Bo, un grande tappeto tattile e multifunzionale cucito appositamente per l'occasione e utilizzato dalle "Carlotte " durante i loro laboratori per coinvolgere i bambini nella narrazione e nella scoperta delle sensazioni più diverse (liscio/ruvido, sottile/spesso, pesante/ leggero).

Carlottelibro1-2

I libri tattili rappresentano uno dei primi approcci che i piccolissimi hanno con l'oggetto libro offrendo loro una varietà di stimoli ed emozioni che nascono dall'accostamento di percezioni e immagini: "dovrebbero dare la sensazione che i libri siano effettivamente fatti in questo modo, e che contengano sorprese. La cultura deriva in effetti dalle sorprese, ossia cose prima sconosciute" (Bruno Munari).

i-laboratori-tattili_ITA-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'era na vota 'n re

Mi ricordo che la nonna Maria aveva capelli bianchissimi, occhi parlanti e una danza di parole sulle labbra...l'amore per le storie nasce dalla relazione, dall'incontro tra adulto e bambino e allora raccontate, leggete ai vostri bambini! Questo spazio è per voi, leggerete di letteratura per l'infanzia, lettura ad alta voce, promozione del libro, illustrazione, a metà strada tra riflessioni e suggerimenti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento