rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Food & Wine

Opinioni

Food & Wine

A cura di Daria Raiti

Food & Wine Linguaglossa

La macelleria si fa bistrot: nel segno della tradizione con la famiglia Pennisi

Il banco della macelleria in bella vista, con tagli di carne pregiata da acquistare e portare via oppure da gustare all'interno del ristorante dal design minimal, con circa 40 coperti, nel cuore di Linguaglossa in via Umberto 9

Il banco della macelleria in bella vista, con tagli di carne pregiata da acquistare e portare via oppure da gustare all'interno del ristorante dal design minimal, con circa 40 coperti, nel cuore di Linguaglossa in via Umberto 9. "Dai Pennisi, macelleria con cucina", ci sono crudi e preparati per tutti i gusti. Barbecue a vista, piatti tipici della cucina regionale, formaggi e salumi d'autore. E, in cucina, lo chef Antonio Grasso che promuove l'idea di cibo sostenibile e di ingredienti del territorio che custodisce il fascino dell'Etna.

pennisi 2-2-2

E' l'ultima creazione della famiglia Pennisi. Dopo essere stati i primi a portare sull’Etna la Stella Michelin con il ristorante Shalai, ad appena 150 metri di distanza, hanno aggiunto un'altra importante meta gourmet che merita sicuramente una sosta. L'antica macelleria che ha fatto la storia a Linguaglossa, è stata trasformata in un moderno bistrot forte dell'esperienza nel settore delle carni tramandata dal capostipite della famiglia Saro Pennisi, macellaio da oltre 50 anni.

Pennisi 3-3

E' uno di quei posti che gli amanti della carne non possono perdersi. La formula è interessante già di per sè: c’è una carta con antipasti, primi e secondi, e fuori menu c’è l’intero banco della macelleria.

Come per la carne, anche per gli antipasti, si può infatti scegliere direttamente dal bancone. Si può così cominciare con un "tagliere fai da te" per assaggiare salumi, alcuni dei quali prodotti dagli stessi Pennisi, e formaggi principalmente locali accompagnati da confetture che sanno di casa e tradizione siciliana.

pennisi 4-2

Tra i primi piatti, consigliamo "Mezzamanica rigata" con fonduta di formaggi siciliani e straccetti di carne affumicata. 

WhatsApp Image 2022-02-15 at 12.21.13-2

A seguire, c'è l'imbarazzo nella scelta. Dallo stinco di maiale al forno all'Ossobuco di vitello con gremolada di rosmarino. Dalla "grigliata mista del macellaio" al taglio di carne preferito lasciandosi consigliare sul livello di cottura, condimento o affumicatura. Il tutto da accompagnare con croccanti patatine fritte, molto gradite da grandi e bambini. Per concludere, un buon tiramisù al bicchiere.

Completa la carta dei vini con etichette locali e nazionali e qualche internazionale. Servizio attento e accogliente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La macelleria si fa bistrot: nel segno della tradizione con la famiglia Pennisi

CataniaToday è in caricamento