rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
On the road

Opinioni

On the road

A cura di Fabio Rao

On the road

Turismo sportivo all'ombra dell'Etna: il richiamo di Trekking e Canyoning

Le escursioni turistiche e sportive basate su spostamenti a piedi, su sentieri montani; così come la discesa delle gole che l’acqua ha scavato nella roccia presso la Valle dell'Alcantara, a nord dell'Etna, devono il proprio “appeal” al nostro meraviglioso territorio grazie al clima ed alle diversità morfologiche e ambientali

All'aria aperta è più facile rispettare il distanziamento. Il Trekking ed il Canyoning protagonisti all'ombra dell'Etna e presso la Valle dell'Alcantara. L'escursione turistica e sportiva basata su spostamenti a piedi, su sentieri montani; così come la pratica del Canyoning, ossia la discesa delle gole che l’acqua ha scavato nella roccia presso la Valle dell'Alcantara; devono il proprio “appeal” al nostro meraviglioso territorio grazie al clima ed alle diversità morfologiche e ambientali. “Conosciuto anche col termine di Torrentismo - spiega il responsabile nazionale per l'area tecnica, Nello Mauro, dell'associazione ASD Sicilia Inside Org, nonché esperto di Arti marziali cinesi e maestro decano catanese di Wushu Kung-fu -, il Canyoning viene praticato in montagna o nelle zone fluviali e consiste nella discesa delle gole che l’acqua ha scavato nella roccia con il suo incessante passaggio nel corso dei millenni. Ci occupiamo principalmente di Torrentismo, Escursionismo, Speleologia e Arrampicata. Siamo iscritti ad un Ente di promozione sportiva, le Attività sportive confederate, settore nazionale ASC Outdoor Sport NaturAmbiente”.

La pratica sportiva all'aria aperta, richiama presenze turistiche da altre province dell'isola e dal resto d'Italia. “In ambienti naturali e dal forte richiamo turistico - continua il maestro Mauro -, in spazi scenografici inusuali e originali, svolgere attività sportiva salutare, fra aggregazione ed escursioni in presenza di terreni accidentati o poco agevoli, funge anche da richiamo verso la nostra Etna. Ma il solo vulcano, è poca cosa rispetto al patrimonio ambientale che la provincia di Catania e la Sicilia orientale possono offrire al curioso esploratore con la passione per lo sport all'aperto”.

Il richiamo di Trekking e Canyoning

Esistono luoghi, ambienti e attività meno conosciuti turisticamente. “La stessa Etna ha sfaccettature e punti che non tutti conoscono e meno sfruttati turisticamente. Sull'Etna si può dire tanto, ma se preferiamo offrire e scegliere qualcosa di inedito, puntiamo allora sul Trekking, su itinerari differenti, con visioni diverse dalle solite. Anche la mountain bike, ad alta quota è un'esperienza unica: pedalare su percorsi fuoristrada con itinerari poco esplorati, è qualcosa di sicuro successo”. Un itinerario di turismo sportivo possibile? “Sia le grotte che le Gurne dell'Alcantara - che non sono le gole - nella zona di Francavilla, tutta tuffi e divertimento sui laghetti ed il percorso dell'Alcantara. sono attività che attirano”. Così come, per Nello Mauro - questa la sua email di riferimento per informazioni: siciliainsideorg@virgilio.it -, “esistono e proponiamo nel Catanese e nella provincia peloritana, dei percorsi paesaggistici e unici di Trekking, oltre che speciali attività sportive di Pilates e dell'arte marziale orientale del Taiji Quan. Ad esempio il territorio etneo del comune di Castel di Iudica offre molto; di queste esperienze ne ho a centinaia in giro per la Sicilia, in particolare sulla provincia di Catania. Altro itinerario assai bello, è rappresentato dalle gole del Simeto ad Adrano; le Salinelle di Paternò, come mai viste e come meglio spiegate al nostro corso di Escursionismo; proseguendo l'offerta turistico-sportiva, c'è la grotta KTM sull'Etna,una visita di mia 'invenzione': tutto in chiave turistica, io porto turisti in questi eventi, e quelli che scelgono di fare attività con noi, non sono solo siciliani ma anche molti stranieri. Tutti, sanno già che faranno qualcosa di diverso e speciale”. Infine Nello Mauro, “anima organizzatrice” di questi sport al confine fra discipline quasi “agonistiche”, ed attività d'esplorazione di Madre Natura, parla di “una forte crescita esponenziale di queste attività sportive all'aperto; anche perché sul distanziamento da Covid seguiamo e rispettiamo le regole, tutto ciò che occorre per prevenire contagi da pandemia. All'aria aperta è più facile rispettare le distanze e godersi paesaggi e panorami, in relax ed armonia con la natura. Un buon mix di escursionismo e visione olistica, globale, che in autunno assume una colorazione rilassante e armoniosa. In questi giorni, tanto per fare un esempio, sono impegnato all'Alcantara Canyoning. La nostra formula di turismo sportivo, equivale all'organizzazione di eventi in natura, con inserimento di attività sportive che si possono praticare immersi nell'ambiente; da quelle più rilassanti come Yoga, Taiji Quan, Pilates, Qi Gong; a quelle più dinamiche come Nordic walking, canyoning ed arrampicata. Come già detto, il nostro territorio grazie al clima ed alle diversità morfologiche ed ambientali offre tante occasioni per un turismo sportivo, molte associazioni specialistiche negli anni hanno creato una rete di eventi e occasioni per fruire di queste attività con impegno e professionalità”. Le Gurne dell'Alcantara, per fare l'ultimo esempio, sono una meta inedita e piena di fascino: una serie di laghetti situati nella Valle dell'Alcantara, 16 piccoli laghi formati nel letto lavico del fiume Alcantara, di forma rotonda e ricadenti l'uno verso l'altro; si trovano interamente nel territorio di Francavilla di Sicilia, comune della città metropolitana di Messina, situata al centro della Valle dell'Alcantara, a nord dell'Etna, sulla riva sinistra del fiume omonimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo sportivo all'ombra dell'Etna: il richiamo di Trekking e Canyoning

CataniaToday è in caricamento