Pan(k)e e salame

Pan(k)e e salame

Tonnarelli asparagi selvatici e guanciale

Una pasta primavera/estate da abbinare con una birra bianca belga o un calice di Rosso Piceno

Ingredienti: 

Tonnarelli (o spaghetti alla chitarra ) all'uovo

Guanciale

Asparagi selvatici

Pecorino romano

La ricetta: 

Far soffriggere il guanciale nel suo grasso, a metà cottura aggiungere le punte degli asparagi e farli rosolare finché diventano ambedue croccanti. A parte bollire i gambi degli asparagi. Cuocere la pasta in acqua salata e scolarla al dente, mantecarla in padella con gli asparagi e il guanciale aggiungendo il pecorino romano, per renderla più cremosa aggiungere un po' del Brodo ottenuto dai gambi degli asparagi. Una pasta primavera/estate da abbinare con una birra bianca belga o un calice di Rosso Piceno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pan(k)e e salame

Quando ero piccola ero affascinata dalla lettura del Talismano della Felicità, le ricette di Ada Boni mi facevano venire fame di primo mattino. La mia bisnonna cucinava ma soprattutto friggeva e mi viziava con le merende. Papà ha sempre cucinato e la domenica mattina mi incantavo a vederlo stendere la sfoglia delle fettuccine. Ma soprattutto abbiamo sempre amato mangiare bene,viaggiare, sperimentare e poi rifare, invitare, ospitare. La mia cucina non è quella di una ragazza che sognava di fare lo chef, ne' di chi è ai fornelli per professione, ma della gaudente che ama condividere le cose belle e le cose buone con le persone che ama. Quando cucinavo alle compagne di scuola prima di studiare al liceo, quando cucinavo per i capodanni alla casa dello studente alla Sorbona, quando friggevo le melanzane la mattina presto prima di andare in spiaggia in Grecia con gli amici. Poi sono arrivati il lavoro nel settore del vino, la gestione delle scuole di cucina, il ristorante, l'incontro con chi della cucina ha fatto una professione, ovvero la fortuna di fare di una passione un'occupazione. Ma la mia è rimasta una cucina d'amore

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento