Come scegliere la Tv giusta: consigli per l'acquisto

Ecco a voi una serie di caratteristiche che devono essere prese necessariamente in considerazione al giorno d'oggi quando si vuole acquistare un televisore

Negli anni passati, quando si doveva procedere all'acquisto di una TV, si trattava di un investimento che sarebbe durato nel tempo. Oggi, nell'era più tecnologica di sempre, nel giro di poco tempo il modello che abbiamo acquistato può diventare presto obsoleto.

Qui di seguito vengono forniti alcuni consigli che possono essere seguiti nel momento in cui si vuole acquistare una nuova televisione, magari per la nuova casa che si è appena acquistati.

Differenza tra Smart Tv e Tv tradizionale

I primi si caratterizzano per la connettività ad internet e la possibilità di collegarsi alle diverse applicazioni (Youtube, social network) e la visione di contenuti in streaming. Lo smart Tv di solito ha un sistema operativo avanzato come quello di uno smartphone o di un pc. Occorre fare attenzione al sistema operativo, perchè da questo dipende il numero di applicazioni che si possono usare e la semplicità nel godere della Tv.

Bisogna poi fare attenzione alla circostanza che non tutti gli smart Tv si collegano ad internet wi-fi, alcuni hanno bisogno del cavo ethernet o necessitano di una chiavetta per il collegamento wi-fi. Esistono però dei piccoli dispositivi (Google Chromecast o i Tv Box Android) che possono trasformare una Tv in una smart tv.

Differenza tra LCD, LED, OLED, plasma

Evitare il plasma, che oramai consuma e scalda eccessivamente. Gli LCD e i LED sono quasi la stessa cosa: i televisori a LED sono degli LCD che utilizzano i LED anziché le lampade a fluorescenz (sono più sottili e consumano meno energia). Infine ci sono gli OLED, che sono ancora più efficienti dei LED in quanto a consumi, ma sono molto costosi.

Televisore - Caratteristiche da considerare prima dell'acquisto

Risoluzione: esistono tre tipi, HD Ready (1280*1720), Full HD (1920*1080) ed Ultra HD (4K, ossia 7680*4320). Più ampia è la risoluzione, migliore è la qualità dell'immagine. I televisori 4K sono però più costosi rispetto alla media. L'acquisto di un televisore 4K è però consigliato nel momento in cui si ha un abbonamento premium o se, utilizzando servizi online, c'è un download adeguato per poterlo gestire. 

Numero di ingressi: bisogna fare attenzione al numero di ingressi HDMI presenti ed al numero di porte USB presenti. Essenziali in un periodo nel quale abbiamo da inserire decoder, console. Le porte USB servono per collegare hard disk, chiavette USB e alimentare dispositivi come i dongle HDMI. Se si ha intenzione di collegare un sintoamplificatore o un impianto audio esterno al televisore, potrebbe fare comodo anche la presenza di un’uscita audio ottica.

Standard supportati: DVB-T indica il supporto al digitale terrestre standard; DVB-T2 il supporto al digitale terrestre di nuova generazione (che sta pian piano sostituendo il DVB-T); DVB-S e DVB-S2 indicano i televisori dotati di sintonizzatore satellitare. Attenzione però: il supporto completo al digitale terrestre di nuova generazione è garantito solo dai televisori che oltre a essere compatibili con la tecnologia DVB-T2 supportano il code H.265/HEVC.

Slot Common Interface Plus: è lo slot in cui si installa la CAM per la lettura delle smart card (quindi per l’accesso ai servizi di pay TV digitale terrestre). È presente nella maggior parte dei televisori attualmente in commercio, ma potrebbe mancare su alcuni modelli più economici.

Consumo energetico: i televisori rimangono accesi per parecchie ore al giorno. Acquistane uno di classe energetica alta se non si vogliono pagare bollette salate. Le classi energetiche vanno dalla classe D (peggiore) alla classe A+++ (migliore).

Garanzia: alcuni televisori potrebbero non avere la garanzia standard europea. Controllare bene prima di perfezionare l'acquisto.

Luminosità: il livello di luminosità massimo di un televisore viene indicato in Nit (cd/m2).

Contrasto: il rapporto di contrasto di un televisore indica il rapporto di luminosità di un’immagine bianca rispetto a un’immagine nera. 

Angolo di visione: si tratta della massima angolazione dalla quale è possibile visualizzare l’immagine su schermo senza distorsioni (quindi con colori e luminosità ottimali).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come utilizzare il latte scaduto

  • Natale: come decorare giardini, balconi e terrazze

  • Sostituzione tubature e fognature: ecco il 'relining'

  • Natale: come addobbare la casa in sicurezza

  • Albero di Natale vero o finto? Pro e contro

  • Mercato libero luce e gas a luglio 2020: ipotesi slittamento

Torna su
CataniaToday è in caricamento