Come costruire un barbecue fai-da-te

E' possibile, per chi è amante del fai-da-te ed anche del barbecue, poterne costruire uno ex novo senza doverlo necessariamente comprare già fatto

Per chi possiede un giardino o comunque uno spazio all'aperto nel periodo estivo non c'è niente di meglio che organizzare insieme a parenti o amici  una bella grigliata.

In commercio esistono diversi tipi di barbecue, adatti alle diverse esigenze di spazio, design e voglia di cimentarsi nell'arte della griglia.

Ma per i veri appassionati, anche del fai-da-te, c'è la possibilità di poterne costruire uno da zero. Il risultato sarà sicuramente soddisfacente, anche se i mezzi necessari lo renderanno sicuramente più costoso di uno già pronto.

Barbecue - Come costruirlo

Collocazione - Il posto più indicato è una zona d'ombra del terrazzo e del giardino abbastanza ampia. In questo modo durante il periodo della cottura il diretto interessato eviterà di stare sotto il sole cocente. Il barbecue deve essere inoltre lontano da rami e foglie secche: ideale una zona poco ventilata ed ampia in maniera tale da potersi muovere liberamente.

Progetto - Prima di realizzare la struttura occore realizzare il progetto, capire se deve essere ad uno a due fuochi, individuare la forma desiderata ed anche il combustibile da utilizzare (gas, elettricità, legna, carbone).

Sgombero - Sgomberare l'area da oggetti, rami, residui.

Terreno - Scavare una buca di circa 30 cm per l'intero perimetro ed effettuare una colata di calcestruzzo, spianandolo e mettendolo a livello. Farlo asciugare per circa 48 ore.

Mattoni - Posizionare i mattoni che dovranno essere fermati con la malta cementizia fino a raggiungere l'altezza desiderata. Effettuare lo stesso procedimento sugli altri lati del muro. Una volta che sono stati eretti è necessario innalzare due muri interni di 40 cm per sorreggere la griglia. Questa zona per ragioni di sicurezza va sempre rivestita con mattoni refrattari, lasciando degli inserti dove inserire la griglia.

Lastra - L'ultima operazione da effettuare è quella di posizionare la lastra che dovrà servire da piano da lavoro e rivestirla con le mattonelle in terracotta o del materiale che si preferisce. Quando tutto si sarà asciugato sarà allora la volta del posizionamento della grigilia e della piastra.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il 'tiraciatu' o gongilo: rettile temuto dai siciliani

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

  • Come pulire casa al rientro dalle vacanze

  • Nuovo look alla casa: consigli low cost

  • Garage: come stipulare un contratto d'affitto

  • Piano cottura: rimedi naturali per la pulizia

Torna su
CataniaToday è in caricamento