Domenica, 26 Settembre 2021
Giardino

Come preparare un barbecue perfetto

Ecco alcuni consigli che riguardano sia la scelta del barbecue, che la scelta degli accessori che le modalità di cottura dei diversi alimenti

Sono in tantissimi ad essere dei veri e propri appassionati delle serate in giardino o in terrazza in compagnia degli amici o della famiglia davanti ad un barbecue.

Per questo motivo ecco un vademecum redatto dagli esperti di melarossa.it che riguarda tutto il mondo che gira attorno al barbecue.

Tipi di barbecue - A gas, elettrico, a carbonella, portatile, in ghisa, aperto o con coperchio. E' una scelta che dipende dalle esigenze di ognuno e da diversi fattori (spazio, tempo a disposizione per cucinare, gusto)

Accessori fondamentali - Pinze per girare gli alimenti sulla griglia, pennello per spalmare le marinature, spiedini in legno o in acciaio ed un piatto grande dove appoggiare il cibo pronto

Preparazione della brace - Appallottolare alcuni fogli di giornale e disporli sopra alcuni legnetti a forma di stella e sopra questi aggiungere altri legni più spessi. Accendere il fuoco ed aggiungere la carbonella. Soffiare sulla carbonella con un soffietto dopo che è diventata rossastra. 

Aggiungere quindi altra carbonella ed attendere che raggiunga la massima temperatura. Nel momento in cui si forma sopra un velo di cenere bianca la brace è pronta per cuocere gli alimenti.

Marinatura - Può essere fatta cotta (per le carni dal sapore forte dove l'ingrediente della marinatura, ossia aceto o limone, viene bollito insieme a degli aromi) o cruda (gli ingredienti vengono mescolati a freddo con olio evo) ed è importante per ammorbidire gli alimenti e per dargli maggiore sapore.

Per marinare la carne si può usare limone, vino bianco, olio evo, aceto, salvia, rosmarino, scalogno, sale e pepe nero. Per il pesce del lime, dell'olio evo, aglio, prezzemolo, timo, pepe bianco e sale.

Per le verdure si può usare succo di limone, olio evo, timo, sale, pepe, origano.

Barbecue - Trucchi di cottura

- i cibi di grandi dimensioni necessitano di una brace poco forte o di una griglia lontana dal fuoco 

- i cibi di piccole dimensioni vogliono calore forte e cottura veloce

- frutta e verdura vanno cotte distanti dalla brace (le verdure più adatte alla cottura alla brace sono pomodori, funghi, zucchine, melanzane, finocchi, cipolle. 

- qualunque tipo di alimento di sta grigliando non deve carbonizzarsi, non deve liberare troppe gocce di grasso sulla brace e non deve essere avvolto dal fumo o deve essere lasciato cuocere troppo a lungo

- quando si griglia la carne non bisogna pungerla in modo da non fare uscire i succhi; attenzione al liquido della carne: quando è rosato è al sangue, se è chiaro è cotta, se è marroncino è ben cotta. 

- i pesci di piccola taglia vanno cotti con la doppia griglia mentre quelli di grandi dimensioni hanno un'ottima cottura sulla griglia tradizionare

- non squamare mai il pesce perchè le squame proteggono la carne tenera dalla brace; anche i crostacei vanno cotti integri; se il pesce è senza squame meglio passarlo nella farina così da ottenere una buona crosticina

- quando si cuoce del formaggio è meglio tagliarlo a fette alte e porle sulla doppia griglia lontano dalla brace. I migliori sono quelli a pasta cotta e filata

- per cuocere alla brace del pane l'ideale sono delle bruschette di pane raffermo che va cotto 2 minuti per lato a fuoco medio
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come preparare un barbecue perfetto

CataniaToday è in caricamento