Piscina: rimedi per proteggerla in inverno

Esistono dei particolari accorgimenti che, durante il periodo invernale, garantiscono che la piscina del nostro giardino possa mantenersi sempre al meglio

Per coloro che posseggono una piscina la fine dell'estate è ancora più triste perchè non potranno utilizzare la loro 'creatura' per i prossimi 5-6 mesi. Per preservarla al meglio in vista della futura stagione estiva e ritrovarla perfettamente funzionante è bene che si effettuino determinate operazioni.

L'insieme di queste operazioni viene chiamato invernaggio della piscina. Consiste nel continuare i trattamenti della stagione estiva, anche se spesso sono molto costosi ed impegnativi.

Invernaggio della piscina - Vantaggi

- le piastrelle non vengono attaccate dal freddo e non si rovinano
- la sporcizia non si incrosta
- l'acqua non si sporca e non si crea alcuno stagno
- quando si riprenderà ad usarla in primavera non si dovrà svuotare

Per poter effettuare al meglio l'invernaggio della piscina è necessario pulire preventivamente l'acqua, effettuare il controlavaggio del filtro e pulire per bene i cestelli, le retine presenti nel canalone di sforo ed il prefiguro della pompa.

Una volta effettuati questi adempimenti, si passa al controllo del ph e della durezza dell'acqua immettendo nella vasca i prodotti chimici necessari. 

Infine pulire il cestello prefiltro della pompa e svitare i tappi per lo spurgo. Le valvole devono essere chiuse o aperte a metà a seconda se il locale tecnico è sotto o sopra il livello dell'acqua. 

Queste operazioni dovranno essere completate a metà inverno. La presenza dell'acqua evita piegamenti e cedimenti della struttura (quelle in PVC per esempio non si induriscono, quelle in mosaico non corrono il rischio di vederne distaccata una parte). 

Nelle zone particolarmente fredde è bene abbassare il livello dell'acqua sotto gli skipper, svuotare le tubature e posizionare sulla superficie dei galleggianti morbidi per evitare la formazione del ghiaccio.

Copertura della piscina

- teli di copertura non ancorati a strutture tubolari (evita sporcizia e residui)
- copertura di sicurezza (da normativa UNI 11718 deve essere tale da prevenire la caduta di un bambino e che quest'ultimo ci si possa infilare sotto; il carico da sopportare deve essere di 100 kg)
- copertura automatica con sistema centralizzato che deve essere posizionato lontano dalla portata dei bambini
- copertura filtrante (evita l'accumulo di acqua sulla superficie e trattiene la sporcizia  e le foglie)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stendino in casa: i modelli e come asciugare al meglio

  • Piante ornamentali facili da curare: quali sono

  • Cabina armadio in casa: come realizzarla al meglio

  • Rivestimenti antischizzo per cucina: tutte le soluzioni

  • Addobbo albero di Natale: idee e colori di tendenza

  • Albero di Natale: dieci soluzioni 'mini'

Torna su
CataniaToday è in caricamento