rotate-mobile
Giardino

Come difendere le piante da giardino dagli insetti

In estate non bisogna solamente innaffiarle di più. Le piante devono essere protette in modo adeguato anche dagli insetti pericolosi

Se abbiamo delle piante che curiamo in estate dobbiamo prestargli ancora maggiore attenzione: l'obiettivo è quello di non farle seccare e di proteggerle dagli insetti dannosi.

Questi ultimi, con le alte temperature, riescono facilmente ad insediarsi sulle piante dell'orto e su quelle decorative. 

L'utilizzo di prodotti naturali è sufficiente quando l'attacco da parte di questi insetti è modesto. Se la loro presenza è aggressiva è preferibile invece utilizzare prodotti di origine chimica. 

Ecco un semplice vademecum al riguardo su quali sono gli insetti da temere e come proteggere le piante dal loro attacco

Afidi - Sono insetti verdi o neri che attaccano le foglie (e le fanno ingiallire e cadere). Per allontanarli è sufficiente un infuso di aglio e cipolla (che contengono azadiractina).

Mosche bianche - Hanno grandi ali e si insediano soprattutto su pomodori e melanzane. In questo caso si devono usare sempre prodotti a base di azadiractina (che è presente anche nell'olio di soia).

Cimici - Sono insetti ben visibili e che si riconoscono anche dall'odore. Attaccano sia le foglie che i frutti (che presentano puntini gialli). Possono essere debellate con insetticidi naturali a base di ortica, aglio nicotina (da spruzzare la mattina presto).

Acari - Sono simili a piccolissimi ragni di colore rosso e marrone e si nutrono della linfa delle foglie e delle parti tenere delle piante. Per prevenire il loro proliferare bisogna sempre concimare ed innaffiare le piante ed utilizzare un mix a base di peperoncino di cayenna e qualche goccia di sapone di Marsiglia.

Cocciniglia - E' un nemico della maggior parte dei fiori perchè è in grado di colonizzare piante ornamentali, grasse, da appartamento, da giardino ed alberi da frutto. Per liberare la pianta da questo insetto si utilizza spesso l'olio bianco o preparati a base di oli essenziali (olio di tè direttamente sulle foglie). 

Lepidotteri - Sono larve di farfalle che si depositano sotto le foglie o sui fusti. Cibandosi del materiale vegetale causano spesso il deperimento delle piante che colpiscono. E' preferibile rimuoverle manualmente, ma se non è possibile si possono utilizzare insetti antagonisti o insetticidi biologici a base di olio di neeem.

Lumache - Sono temute dagli agricoltori perchè mangiano ortaggi, insalata, spinaci, broccoli, bieta e molto altro oltre a rilasciare escrementi e uova (che però possono essere eliminati lavando le verdure). Per allontanarle basta realizzare un composto a base di cenere e fondi di caffè o utilizzare gusci di uova posizionati dentro le piante. In questo modo lo spostamento delle lumache verrà reso molto più difficoltoso.

Formiche - Invadono case ed orti soprattutto nel periodo estivo. Sono in grado di erodere del tutto le radici di una pianta e portano con sè insetti come afidi e cocciniglia. Per eliminarle bisogna utilizzare un composto formato da acqua e sapone di Marsiglia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come difendere le piante da giardino dagli insetti

CataniaToday è in caricamento