Comprare una casa all'asta: come si fa?

Il primo vantaggio è ovviamente il risparmio economico, pari almeno al 15%. Ma ci sono anche dei contro

Foto di repertorio

Come si compra una casa all'asta? Una domanda che tutti ci siamo posti almeno una volta nella vita. Le case messe in asta giudiziaria sono immobili il cui proprietario non riesce più a pagare i propri debiti e si trova costretto vendere per accontentare i creditori. Considerato che si tratta di casi che spesso vanno avanti per molti anni, la procedura per l'acquisto di queste abitazioni può rivelarsi meno agevole.

Come funziona l'asta giudiziaria

Per controllare se ci sono delle case all'asta è possibile controllare sul sito delle aste giudiziarie o sul portale delle vendite pubbliche, istituito dal luglio del 2017, la presenza di immobili in vendita. Per tutti gli immobili viene messa a disposizione tutta la documentazione con la perizia di stima e tutte le caratteristiche dell'abitazione: dati catastali, planimetrie, eventuali vincoli e presenza o meno di un occupante.

Con 45 giorni d'anticipo viene comunicata la data e il luogo dell'asta, che avrà un prezzo di partenza, la cosiddetta 'base d'asta'. Un custode giudiziario viene delegato di gestire gli immobili pignorati, facendoli anche visitare eventualmente agli acquirenti.

Le aste possono essere con incanto e senza incanto. Nel primo caso si tratta di aste pubbliche, mentre la seconda asta è a busta chiusa. Con l'introduzione del portale delle vendite pubbliche dallo scorso 10 aprile 2018 tutte le vendite successive a questa data dovranno necessariamente esclusivamente telematiche. Si distingueranno a partire da questo momento vendite sincrone a partecipazione telematica (presentazione delle offerte e rilanci solo telematici), vendite sincrone a partecipazione mista (offerte iniziali e rilanci possono essere effettuate sia con modalità telematica che cartacea presso le Cancellerie dei Tribunali), vendite asincrone (tutto dovrà essere telematico), che potranno essere 'con o senza incanto'.

Per partecipare occorre quindi presentare un'offerta, di solito contenente una cauzione del 10% e i documenti richiesti (a seconda dei casi in modalità cartacea o telematica). Se è con incanto bisognerà presentare la cauzione, i documenti e presentare un documento con cui si dice che si parteciperà all’asta. Ovviamente in questo tipo di aste si va ai rilanci in caso di molteplici offerte.

Aste immobiliari: pro e contro 

Il primo vantaggio di acquistare una casa all'asta è ovviamente il risparmio economico, almeno del 15%. L'acquisto è sicuro in quanto tutte le verifiche di sorta vengono fatte da un perito giudiziario e i documenti sono a disposizione delle persone interessate. Per le abitazioni acquistate all'asta non ci sono provvigioni da versare, né spese notarili e molto spesso i giudici concedono 120 giorni per il versamento del prezzo in maniera tale da avere la possibilità nel frattempo di poter richiedere un mutuo. Tra tanti vantaggi però ci sono anche dei contro. Questo tipo di procedura potrebbe risultare difficoltosa. Di solito è consigliabile farsi assistere da un legale. 

Aste immobiliari - Alcuni siti utili

Portale delle Vendite Pubbliche

Sito Aste Giudiziarie - E' possibile controllare l'esito delle aste e le date delle prossime aste di gran parte dei Tribunali italiani. E' inoltre possibile prendere visione delle caratteristiche degli immobili in asta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tribunale di Catania 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Idrocoltura in casa: cos'è e come funziona

  • Domotica in giardino: irrigazione ed illuminazione

  • I ventilatori affidabili per rinfrescare ogni ambiente della casa e dell'ufficio

Torna su
CataniaToday è in caricamento