Mercoledì, 22 Settembre 2021
Vendita e Affitto

Contratto d'affitto commerciale: consigli per la stipula e costi

Nel momento in cui si decide di sottoscrivere un contratto d'affitto commerciale è bene conoscere tutti gli elementi che devono essere necessariamente indicati all'interno del contratto

Nel momento in cui si decide di intraprendere un'attività imprenditoriale o semplicemente di affittare un locale adibito ad uso commerciale è bene sapere quali sono le caratteristiche devono essere necessariamente presenti all'interno di un contratto di affitto commerciale, soprattutto se si decide di sottoscriverlo in maniera autonoma e senza l'ausilio di un legale.

Le parti del contratto saranno due: il conduttore che deve intraprendere una delle attività commerciali previste dalla legge ed il locatore/proprietario.

Contratto d'affitto commerciale - Elementi essenziali 

- oggetto del contratto: devono essere indicate esplicitamente le finalità di utilizzo commerciale, la superficie, gli eventuali beni presenti all'interno, la data di consegna, il rispetto delle norme urbanistiche;

- durata del contratto: sei anni più sei, alla prima scadenza verrà automaticamente rinnovato per altri sei anni salvo disdetta che deve pervenire sei mesi prima della scadenza con lettera raccomandata (fino a nove anni se la struttura ospita alberghi, b&b o attività teatrali)

- importo del canone di locazione

- destinazione locali oggetto del contratto: impegno da parte del conduttore a non destinare l'immobile ad usi diversi da quelli stabiliti se non dietro esplicito consenso scritto da parte del locatore

- riparazioni ed interventi di ordinaria manutenzione: sono onere del conduttore, al locatore spettano quelli di straordinaria amministrazione

- sublocazione dei locali: è cosnentita purchè il conduttore ne dia espressa notizia al conduttore con lettera raccomandata

- divieto di migliorie senza il consenso del locatore: eventuali interventi devono essere comunicati al locatore con lettera raccomandata e potranno essere effettuati con il suo espresso consenso (mediante lettera raccomandata entro 30 giorni dalla richiesta)

- deposito cauzionale: pari al canone dovuto per un trimestre

- esonero responsabilità e diritto di accesso ai locali: la conduttrice dichiara di accettare i locali nello stato in cui si trovano

- spese di registrazione del contratto: suddivise tra le parti

- modifiche al contratto: devono tutte essere effettuate in forma scritta. 

- indicazione del foro competente

Nel momento in cui si decide di affittare un locale commerciale si devono corrispondere degli adempimenti fiscali, tra questi c’è l’Iva se l’accordo ne è soggetto. A questa deve essere aggiunta la registrazione del contratto pari all’1% del canone d’affitto annuale, i diritti che corrispondono a 4€ e il bollo che equivale a 16€. Per quanto riguarda le spese fiscali, il proprietario pagherà le tasse sugli immobili, mentre all’affittuario spetteranno le utenze come acqua, gas e luce.

Prodotti online legati all'affitto di un locale commerciale

Manuale delle locazioni abitative e commerciali

Le locazioni commerciali

Locazioni commerciali e temporanee. Affitti estivi, di negozi, di capannoni, di uffici

Edipro Contratto fitto comm. E5508

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto d'affitto commerciale: consigli per la stipula e costi

CataniaToday è in caricamento