Lunedì, 20 Settembre 2021
Sicurezza

Riscaldamento a pavimento ad infrarossi: vantaggi e svantaggi

E' un modo di riscaldare la nostra casa meno diffuso rispetto ai pannelli radianti ma che può comunque avere i suoi vantaggi dal punto di vista economico e dal punto di vista ambientale

In questo periodo nel quale le temperature sono più basse la presenza dei riscaldamenti in casa diventa un 'must'. Tra le tipologie di impianti più diffuse c'è sicuramente quella che prevede la presenza di pannelli radianti sotto il pavimento (tubature all'interno delle quali scorre l'acqua calda).

Meno diffusi e meno conosciuti, ma altrettanto efficaci, sono invece gli impianti di riscaldamento a pavimento ad infrarossi

Questi pannelli trasformano l'energia elettrica in radiazione infrarossa e queste onde elettromagnetiche colpiscono l'interno dell'edificio e tutti gli elementi al suo interno, comprese ovviameente le persone. Non si ha invece un riscaldamento dell'aria, che aumenta solo in maniera minima per effetto secondario.

Questi pannelli sono alimentati ad energia elettrica ed hanno un consumo inferiore rispetto agli altri impianti a combustione e non hanno emissioni inquinanti dirette. Non vi sono nè odori nè polveri sollevate e non v'è nemmeno alcun ingombro. Poichè vengono riscaldate le pareti non si forma nemmeno condensa e di conseguenza nemmeno muffa. 

E' chiaro che per permettere al calore prodotto da questi pannelli di restare nell'ambiente più tempo possibile è necessario che ci sia una ottima coibentazione dell'involucro dell'edificio, sia per quanto riguarda le pareti che per quanto riguarda i pavimenti. 

Un ulteriore difetto è dato dal fatto che per il suo tipo di funzionamento non riesce a diffondere in maniera del tutto omogena il calore all'interno dell'ambiente nel quale ci troviamo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamento a pavimento ad infrarossi: vantaggi e svantaggi

CataniaToday è in caricamento