Come pulire casa al rientro dalle vacanze

Una delle priorità quando si rientra dalle vacanze è sicuramente quella di pulire la propria casa se non lo si è fatto accuratamente prima di partire

Quando si ritorna dalle vacanze, a maggior ragione se sono state abbastanza lunghe, la priorità è sicuramente quella di dover effettuare le pulizie di casa.

Nel momento in cui non l'avete pulita accuratamente prima di partire, sarà necessario impegnarsi al meglio per farla ritornare splendente e vivibile.

Ecco di seguito alcuni consigli che possono tornare utili.

Finestre - Aprire le finestre per il ricambio d'aria, disfare le valigie, dividendo gli abiti da conservare da quelli da lavare

Valigia - Meglio passarci l'aspirapolvere per rimuovere tutti i granelli di polvere o sabbia e successivamente lavare l'interno con un detersivo per tessuti; infine lasciarla asciugare al sole

Camera da letto - Cambiare le lenzuola se non è stato messo un telo sul letto prima di partire perchè la polvere nel corso della settimana si sarà sicuramente depositata sui tessuti

Cucina - Se ci si è dimenticati qualche pacco di biscotti o di pasta aperto, controllare che all'interno non si siano formati insetti. Meglio in ogni caso buttare sempre le scatole aperte e ripulire i ripiani con acqua e detersivo. Se prima di partire è stato staccato il frigorifero, allora è meglio pulire i ripiani per eliminare cattivi odori e le muffe

Bagno - Se è stato pulito in maniera profonda prima di partire, basterò solamente prendere un panno umido e togliere la polvere residua. 

Pavimenti - Rimuovere la polvere passando l'aspirapolvere e poi lavare il pavimento. Utilizzare un detersivo adatto a seconda che si tratti di legno, marmo e ceramica

Vetri - Se le tapparelle sono state lasciate aperte, meglio pulire i vetri per eliminare la polvere o i segni di pioggia

Balcone - Al rientro sarà necessario pulirlo perchè è la parte della casa maggiormente esposta alle intemperie. Togliere il primo strato di sporco con acqua e straccio. Successivamente aggiungere detergente per pavimenti o aceto. Infine occorre lavare la balaustre: se sono in ferro battuto usare acqua ed ammoniaca, se è in marmo acqua e sapone.

Piante - Spolverare le foglie con un panno umido, dopo che sono state pulite inumidirle con un nebulizzatore di acqua distillata. Infine rimuovere le foglie secche ed i rami, in modo tale da permettere alla pianta di respirare e crescere. Se non c'è un impianto di irrigazione, occorre innaffiare le piante ma senza dover recuperare i giorni di assenza d'acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Termosifoni: come pulirli e sbiancarli

  • Natale 2019: consigli per gli addobbi

  • Antifurto per tapparelle: guida ai modelli

  • Piante in inverno? Come costruire una serra fai-da-te

Torna su
CataniaToday è in caricamento