rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Sicurezza

Come riconoscere i rumori idraulici in bagno - La guida

Non sempre è il caso di allarmarsi, a volte si tratta di guasti di semplice riparazione. Ma è bene essere 'edotti' al riguardo

I rumori che provengono da impianti o da tubature del bagno non solo sono fastidiosi ma indicano che qualcosa non va e che bisogna intervenire con una riparazione.

Per questo motivo è fondamentale imparare e riconoscere le diverse tipologie di rumori dell'impianto idraulico per capire quando bisogna intervenire subito e quando invece non è necessario.

Fonte del rumore - Quando si sentono dei rumori strani in prima battuta bisogna capire da dove provengono. Se non ci si riesce autonomamente meglio chiamare subito un professionista. Non dovesse esserci niente da riparare, si può comunque cercare di migliorare l'isolamento acustico del punto da cui proviene il rumore (controsoffitto se proviene dall'inquilino del piano di sopra).

Rumore simile ad uno scoppio proveniente dalle tubature - Ci possono essere spesso dei cambiamenti di pressione dell'acqua che creano rumori simile ad uno scoppio, che ovviamente può destare preoccupazione. In questo caso si può installare un riduttore di pressione che regola la pressione dell'impianto.

Vibrazioni - Può capitare che col tempo le tubature inserite dentro le pareti si possano allentare e con la pressione subita dell'acqua possano produrre una vibrazione che viene trasmessa alle strutture con le quali sono in contatto. Se c'è un disagio l'unica soluzione è quella di intervenire sulle tubature. In alternativa si può decidere di rinnovare l'impianto idraulico con i dovuti accorgimenti (tubi insonorizzati).

Colpi d'ariete - Sono forti colpi causati da improvvisi cambi di pressione. Succede per esempio quando chiudiamo improvvisamente un rubinetto. Questo fenomeno può danneggiare le tubature. Può però non verificarsi se usiamo rubinetti a chiusura progressiva o rompigetti.

Sibili - E' un rumore che molto spesso indica uno stato di deterioramento di valvole e rubinetti. Bisogna quindi intervenire.

Fischi - Sono rumori che possono essere prodotti dalla velocità dell'acqua all'interno della rete idraulica. Se la velocità è alta il fischio può essere fastidioso, ma il problema può essere risolto insonorizzando gli ambienti.

Gorgoglii - Sono sintomo di intasamento all'interno di uno scarico. Se il blocco è parziale il rumore andrà via utilizzando prodotti per la pulizia dello scarico. Se il blocco è totale sarà necessario l'intervento di un professionista per togliere del tutto il rumore. Per prevenire questo tipo di problemi si possono utilizzare filtri che catturano sporco e capelli e che così non finiscono dentro lo scarico.

Rumori dalla vaschetta del water - Il rumore che la vaschetta (esterna piuttosto che da incasso) fa normalmente è tollerabile ma ci possono essere dei malfunzionamenti che comportano diverse tipologie di rumori. Possono essere guasti al galleggiante o la presenza di calcare. Per eliminare il rumore molto spesso può bastare effettuare la pulizia di queste componenti. 

Rumori dello scarico del wc - Per eliminare il rumore è possibile rivestire i tubi di scarico di materiale fonoassorbente. A volte il rumore del risucchio è causato da un collettore di sezione ridotta o da eccessive pendenze tra sifone e scarico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come riconoscere i rumori idraulici in bagno - La guida

CataniaToday è in caricamento