rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Utenze

Condizionatore rumoroso? Tutte le possibili cause

Il condizionatore rumoroso è sintomo che ci sono dei problemi: ecco quando li possiamo risolvere da soli e quando invece è necessario l'intervento di un professionista

In questa caldissima estate 2022 nessuno avrà potuto sicuramente fare a meno dell'uso del condizionatore nella propria casa. 

Oramai gran parte di questi apparecchi sono sempre più smart e soprattutto silenziosi. Per questo motivo, nel momento in cui emettono degli strani rumori, è bene capire da cosa dipenda il problema e contattare un tecnico (perchè una cosa del genere se tralasciata può portare alla rottura del condizionatore stesso).

Ecco alcuni consigli che ci possono aiutare a capire quando il rumore richiede più di una semplice messa a punto.

Rumore metallico - In questo caso è probabile che il compressore si sia allentato o che le parti interne si siano danneggiate. Il rumore può essere anche sinonimo di un problema meno grave, ossia che le pale della ventola siano sbilanciate a sbattano contro le pareti dell'apparecchio.

Romure di colpi - In questo caso dovrebbe trattaris di una parte rotta o allentata all'interno del compressore d'aria. Basta quindi effettuare la sostituzione del compressore.

Scricchiolio insolito - La causa potrebbe essere la rottura del termostato o ai pannelli esterni del condizionatore che a causa degli sbalzi terminici tendono ad espandersi e contrarsi, emettendo quindi un rumore. In questo caso al tecnico specializzato basterà inserire degli spessori o lubrificare le parti che entrano in attrito.

Stridii e tintinni nel condizionatore - Il cigolio potrebbe dipendere da un malfunzionamento del motore, che sta quindi per rompersi. Il tintinnio può essere sintomo di allentamento di alcune parti del condizionatore o della prezenza di ramoscelli o foglie che sono entrate all'interno dell'apparecchio.

Rumore di acqua che scorre - Indica un cattivo riempimento della tubazione del gas o la presenza di bolle d'aria. Vanno svuotate e lavate le tubazioni ed inserito nuovo gas al loro interno.

Ronzio costante - Può essere che alcune parti si siano allentate, che vi siano detriti all'interno da eliminare attraverso la pulizia. La cosa più comune è comunque la presenza di filtri d'aria troppo vecchi che devono essere sostituiti. Il ronzio può essere dovuto anche ad uno sbilanciamento del ventilatore o delle perdite di refrigerante. In questi casi è necessario l'intervento di un professionista.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condizionatore rumoroso? Tutte le possibili cause

CataniaToday è in caricamento