Luce e gas: come risparmiare sulle bollette invernali

In inverno ed in autunno, tramite piccoli accorgimenti, è possibile ottenere un risparmio sulla bolletta della luce e su quella del gas

Tra un paio di mesi bisognerà fare i conti con l'abbassamento delle temperature e con la maggiore propensione di alcuni di stare in casa anzichè uscire. La permanenza tra le mura amiche comporta però la necessità di avere luce e riscaldamenti accesi per più tempo rispetto alla normalità.

In questo modo ci sarà un aumento di consumi e bollette più salate. Per evitare che le cifre possano essere eccessivamente esorbitanti ecco alcuni consigli che tornano utili anche per rispettare l'ambiente e limitare gli sprechi.

Temperatura degli impianti - Se l'impianto di riscaldamento è impostato su una temperatura troppo alta bisogna necessariamente abbassarla in relazione al clima esterno. Di solito bastano 20 gradi per avere un ambiente ottimale.

Manutenzione caldaia - A fare aumentare i costi in bolletta può essere il non corretto funzionamento delle apparecchiature. Per questo motivo è sempre meglio (oltre che obbligatorio) procedere alla manutenzione della caldaia. Durante la notte o in caso di assenza prolungata la caldaia va sempre spenta.

Infissi isolanti - Per evitare di disperdere il calore creato dalla caldaia è meglio avere installate delle finestre isolanti. I nuovi infissi sono pensati per non far andare via il calore e per evitare al contempo la formazione di muffe.

Tendaggi - Le tende, oltre che di bell'aspetto, devono essere soprattutto funzionali. In inverno è meglio avere a disposizione tende leggere e più corte rispetto a quelle estive (lunghe e scure per evitare di far entrare troppi raggi solari). 

Termosifoni - Spurgare l'aria prima di accenderli per poter fare riscaldare meglio l'ambiente. E' possibile installare delle valvole termostatiche per limitare il consumo dell'acqua fino al 15%.

Camere - Se vengono arieggiate con costanza permettono di avere sempre un ambiente sano e libero da muffe. Bastano 10 minuti di finestre aperte. Il consiglio è farlo quando si è appena svegli o prima di accendere i termosifoni. Non appena fa buio è invece preferibile abbassare le serrande per evitare la dispersione del calore. Se ci sono stanze della casa che non vengono utilizzate meglio chiudere i termosifoni per evitar sprechi.

Elettrodomestici e luce - Un utilizzo consapevole degli elettrodomestici permette un risparmio in bolletta di circa il 40% del totale. E' preferibile acquistare, pur avendo un costo maggiore, elettrodomestici appartenenti alla classe A+ o A++ che sul lungo periodo fanno spendere meno. Lavastoviglie e lavatrici devono essere usate sempre a pieno carico ed a temperature basse. Il frigorifero va sempre controllato essendo l'elettrodomestico che consuma di più perchè acceso 24 ore su 24. Bisogna sempre spegnere la luce nelle stanze dove non c'è nessuno ed usare lampadire fluorescenti a basso consumo. Costano di più ma fanno risparmiare nel lungo termine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Operatore e tariffa - Il mercato libero permette oggi di scegliere sempre la tariffa maggiormente conveniente. Se si sta tutta la giornata fuori casa per lavoro la cosa ideale è la tariffa bioraria. Concentrando il consumo dalle 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali, e durante tutto il weekend e i festivi, il risparmio è assicurato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti pericolosi: attenzione al 'ragno delle banane'

  • Blatte volanti: come eliminarle

  • Cimice asiatica: rimedi per eliminarla

  • Coronavirus: come funzionano candeggina e sapone

  • Mosche in casa: rimedi naturali e non per eliminarle

  • Tutti in casa? Come gestire al meglio il wi-fi

Torna su
CataniaToday è in caricamento