Condizionatore in estate? Come utilizzarlo al meglio

Grazie ad alcuni piccoli accorgimenti sarà possibile utilizzare il condizionatore nel periodo estivo e non avere dei costi eccessivi in bolletta

Nel periodo estivo tra gli elettrodomestici più utilizzati c'è sicuramente il condizionatore. E' grazie a lui che riusciamo a trascorrere delle ore senza soffrire le alte temperature sia negli appartamenti che negli uffici. 

Nell'utilizzo di questo elettrodomestico bisogna però fare attenzione a non commettere dei piccoli errori che possono avere grosse ripercussioni sulla nostra 'economia'. Ecco alcuni consigli su come utilizzarlo al meglio.

Acquisto - Il principale elemento da prendere in considerazione è la classe energetica. La categoria deve essere A o superiore, il top di gamma è A+++. Riduce i consumi fino al 30% e diminuisce anche l'emissione di CO2 nell'ambiente. Importante anche scegliere un modello che per dimensioni e design si adatti all'ambiente nel quale deve essere installato.

Installazione - Per poter funzionare al meglio il motore esterno del condizionatore ed i tubi devono essere posizionati in una zona riparata che non li esponga ai raggi del sole in estate ed al vento ed alla pioggia in inverno. Tutti i condizionatori devono inoltre essere collocati nelle parti più alte delle stanze per far sì che l'aria fredda, che tende a scendere, possa espandersi. Devono essere montati lontani a mobili o tende che impediscono la diffusione dell'aria.

Manuntenzione e filtri - La manutenzione deve essere periodica perchè solamente in questo modo si avrà un consumo minore di elettricità. Fondamentale anche la pulizia per evitare che le ventole possano riempirsi col tempo di germi e batteri. Da fare ogni due settimane per evitare anche la formazione di muffa.

Temperatura - Prima di accendere il condizionatore devono essere chiuse porte e finestre. Per poter avere un ambiente perfetto è sufficiente impostare il condizionatore ad una temperatura di 3 gradi in meno rispetto a quella esterna. 

Accensione - Per non avere troppi consumi in bolletta è preferibile tenerlo spento nelle ore più fresche ed aprire porte e finestre. Nelle ore più calde possono aiutare a fare entrare meno calore le tende scure. La cosa ideale è quella di programmarne accensione e spegnimento con il timer a seconda delle nostre esigenze ed a seconda di come si pensa possa essere la giornata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stendino in casa: i modelli e come asciugare al meglio

  • Piante ornamentali facili da curare: quali sono

  • Cabina armadio in casa: come realizzarla al meglio

  • Rivestimenti antischizzo per cucina: tutte le soluzioni

  • Addobbo albero di Natale: idee e colori di tendenza

  • Inquinamento domestico: come ridurlo al minimo

Torna su
CataniaToday è in caricamento