Cronaca Nesima / Via Palermo

Giuseppe Marletta è in coma da un anno. La moglie chiede aiuto allo Stato

L'architetto Giuseppe Marletta è in coma da un anno per le complicazioni dovute all'estrazione di una radice.La moglie,Irene Sampognaro,chiede aiuto

E' trascorso un anno da quando Giuseppe Marletta è entrato in coma a seguito di una banale esportazione di punti di sutura metallici applicati dopo l’estrazione della radice di un dente. Oggi, ad un anno esatto dall'accaduto, la moglie Irene Sampognaro protesta e chiede che lo Stato offra al marito assistenza.

"Giustizia per Giuseppe, medici assassini ancora al loro posto. Giustizia e cure negate, vergogna”, si legge su uno striscione che la moglie sventola in questi giorni davanti al centro di riabilitazione catanese dove il marito giace in stato neurovegetativo persistente. L'uomo, infatti, è dimagrito di 20 Kg, tracheotomizzato e aspirato ogni 2 ore, alimentato con un sondino e affetto da una piaga da decubito.

Sull'accaduto, pendono 2 inchieste: una della Procura della Repubblica catanese e una interna all’ospedale Garibaldi-Nesima dov’è avvenuto il dramma e che, a seguito delle proteste della donna, ha comunicato in una nota che “nella comprensione per il dramma provato dalla famiglia Marletta, a cui l'Arnas Garibaldi ha sempre dimostrato la più ampia solidarietà per quanto accaduto, appare doveroso affidarsi al lavoro delle autorità competenti, certi che in breve tempo possa essere fatta piena luce sulla vicenda”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Marletta è in coma da un anno. La moglie chiede aiuto allo Stato

CataniaToday è in caricamento