Cronaca

Abramo attacca Bianco e Pogliese: "Due facce della stessa medaglia"

Per Abramo, Bianco "è uomo del Pd e nelle sue liste ci sono uomini di tutte le segreterie riconducibili proprio al Pd. Lui e Pogliese sono due facce della stessa medaglia"

Il candidato sindaco di Catania Emiliano Abramo si è presentato sul palco del cineteatro Odeon con un lungo naso finto e un riferimento che non lascia spazio ad equivoci: la favola di Pinocchio di Carlo Collodi. Abramo ha scelto così di aprire la sua campagna elettorale, ieri sera, davanti ad una platea gremita e interessata, caratterizzata da una forte connotazione civica.

"Quotidianamente viviamo una Catania che è ben diversa da quella che ci viene raccontata. Periferie terra di nessuno, cumuli di spazzatura ovunque, botteghe sfitte - afferma Abramo - e attività chiuse, una viabilità in difficoltà a causa dell'abbattimento del Tondo Gioeni che è diventato un vero girone dantesco. Insomma è evidente che le bugie siano tante, troppe e si sommano a quelle che Bianco ha raccontato sulla mia persona pure durante l'apertura della sua campagna elettorale. Trovo ridicolo, invece, che proprio il sindaco uscente si nasconda dietro la bandiera del civismo che nel suo caso è solo un camuffamento dato che lui è uomo del Pd e che nelle sue liste ci sono uomini di tutte le segreterie riconducibili proprio al Pd. Bianco e Pogliese sono due facce della stessa medaglia".

Durante la serata sono stati toccati i punti salienti del programma elettorale dalla questione morale alla riqualificazione urbana, dalla raccolta differenziata alla zona industriale, con un occhio di riguardo per tutte le periferie di Catania: Vaccarizzo, Librino, San Giovanni Galermo, Picanello e San Cristoforo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abramo attacca Bianco e Pogliese: "Due facce della stessa medaglia"

CataniaToday è in caricamento