Molestie sessuali su un 12enne, arrestato educatore di una parrocchia

Solo dopo molto tempo il minorenne ha trovato la forza di confidarsi con il padre, in seguito ad un ultimo abuso subito: le indagini della polizia hanno confermato le accuse

La polizia di Nesima ha arrestato un ventiquattrenne incensurato, educatore presso una parrocchia di Catania, che ha adescato un ragazzino di soli dodici anni, conosciuto tre anni fa in Chiesa.

Solo dopo molto tempo il minorenne ha trovato la forza di confidarsi con il padre, in seguito ad un ultimo abuso subito: il genitore ha immediatamente contattato la questura per sporgere denuncia, facendo scattare le indagini. La procura e gli agenti hanno ricostruito il quadro probatorio, trovando conferma delle accuse mosse nei suoi confronti dal ragazzino.

La giovane vittima, a cui è stato fornito il necessario supporto psicologico, è stata più volte oggetto di morbose attenzioni sessuali da parte dell’uomo che adesso è stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Il provvedimento, emesso dal giudice per le indagini preliminari, è stato eseguito lo scorso 13 settembre.

Per motivi di privacy, come riferito dalla questura, il magistrato non ha autorizzato la pubblicazione delle iniziali dell'arrestato e del nome della parrocchia in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento