Abusivismo, 21 persone identificate e multe per 23.500 euro in due giorni

"Stiamo lavorando - ha detto Marco Consoli, assessore alla Polizia Municipale - per intensificare la lotta per la legalità che l'Amministrazione Bianco considera prioritaria e che va combattuta anche in quei quartieri periferici che in un recente passato sono stati totalmente abbandonati"

Il reparto commerciale della polizia municipale di Catania ha effettuato, negli ultimi due giorni, una serie di interventi finalizzati al contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, identificando 21 abusivi, elevando multe per complessivi 23.500 euro e sequestrando 1.200 chilogrammi di prodotti ortofrutticoli e 80 paia di scarpe contraffatte.

“Stiamo lavorando – ha detto Marco Consoli, assessore alla Polizia Municipale – per intensificare la lotta per la legalità che l’Amministrazione Bianco considera prioritaria e che va combattuta anche in quei quartieri periferici che in un recente passato sono stati totalmente abbandonati. Di concerto con l’assessore alle Attività produttive Angela Mazzola, daremo conto periodicamente di queste operazioni, attuate sempre più di frequente su segnalazioni dei cittadini”.

In particolare i Vigili, coordinati dal commissario Francesco Caccamo, sono intervenuti nella zona del viale Mario Rapisarda a seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini esasperati per la presenza di ambulanti abusivi sulla strada che impedivano la normale circolazione. Quattro di essi sono stati multati per 3.000 euro ciascuno per occupazione di suolo pubblico e mancanza di autorizzazione amministrativa. Inoltre è stata  sequestrata circa una tonnellata di prodotti ortofrutticoli, destinati in beneficenza.

Un altro intervento simile è stato effettuato nella zona di corso dei Martiri della libertà, dove sono stati multati per complessivi 6.000 euro altri due abusivi  ai quali sono stati sequestrati duecento chili di frutta, anche questi distribuiti in beneficenza.

Inoltre quindici posteggiatori abusivi sono stati multati – per 765 euro ciascuno - e identificati nelle zone di piazza Dante, corso Sicilia, via Caronda e della stazione centrale.

Due interventi di contrasto alla vendita di merce contraffatta sono stati effettuati poi in via Santa Maria di Betlem e in piazza Grenoble. Due persone di colore, probabilmente prive di permesso di soggiorno, hanno reagito con violenza al sequestro di complessive 80 paia di scarpe contraffatte  e poi si sono date alla fuga.

Le scarpe sono state portate nel deposito comunale. Se il magistrato darà l’autorizzazione saranno date in beneficenza. Altrimenti saranno distrutte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento